1400 persone hanno sottoscritto la nostra lettera agli Ordini Professionali: leggila qui!

giovedì 22 dicembre 2011

Regime dei super minimi 2012 - dubbi e chiarimenti



L'anno sta per finire, e molti di noi si stanno chiedendo: ma tra 10 giorni, che tipo di fattura dovrò emettere? Rientro o no nel nuovo regime dei super-minimi, quello famigerato con l'imposta complessiva al 5%?

Chiariamo innanzitutto che l'Agenzia delle Entrate non ha ancora emanato tutte le attese circolari esplicative sulla manovra di quest'estate (qui il testo) che ha introdotto le novità sul regime dei minimi, per cui le informazioni contenute in questo post sono tratte dalla stampa specialistica (principalmente Il Sole 24 ore) e dai chiarimenti che ci hanno fornito i nostri commercialisti e gli utenti del blog...siete caldamente invitati a contribuire alla messa in rete delle conoscenze!

Ecco i dubbi più frequenti a cui tentiamo di dare un chiarimento, punto per punto:


Come si fa fattura.


Attualmente, quando un "minimo" emette fattura a carico di un soggetto sostituto d'imposta (una srl, una coop, un condominio, una società d'ingegneria), nella fattura c'è la voce: ritenuta d'acconto pari al 20%. Questa voce indica un anticipo che il committente versa per noi sulle nostre tasse. Guarda un po', la ritenuta d'acconto fino al 2011 è pari all'imposta sostitutiva di Irpef e Irap, cioè al 20%, quindi si andava in pari in sede di dichiarazione dei redditi (a meno di eventuali deduzioni, per cui lo Stato diventava nostro debitore).

Con provvedimento del 22.12.2011 l'Agenzia delle Entrate ha finalmente disposto che i contribuenti minimi non devono più applicare la ritenuta d'acconto del 20%. Pertanto a partire dal 2012 sulle fatture non si deve più applicare tale ritenuta ma si deve inserire una dichiarazione relativa al fatto che si tratta di reddito soggetto ad imposta sostitutiva del tipo:

"In ottemperanza alle disposizioni di attuazione dell’art. 27, commi 1 e 2, del D.L. 98/2011 dell’Agenzia delle Entrate, si dichiara che il reddito non è assoggettato a ritenuta d’acconto in quanto soggetto ad imposta sostitutiva."


Limiti di età.

Il nuovo regime dei minimi può applicarsi anche a chi ha più di 35 anni di età. Infatti: per chi ha meno di 35 anni, la durata di tale regime agevolato è di 5 anni dall'inizio dell'attività ma può essere prolungata  fino al compimento del 35esimo anno di età (durando quindi più di 5 anni); per chi ha più di 35 anni, la permanenza nel regime agevolato è di 5 anni complessivi dall'inizio dell'attività. (fonte: Il Sole 24 ore, link).


Provenienza dal regime agevolato per le nuove iniziative imprenditoriali.


Possono entrare nel regime dei minimi dal 2012 anche i contribuenti che alla fine del 2011 terminano i tre anni del regime delle nuove iniziative (inizio dell'attività nel 2009). Se questo non termina nel 2011 (inizio nel 2010 o 2011), possono scegliere di restare in tale regime fino al termine di durata dello stesso o, avendone i requisiti, di applicare il regime dei contribuenti minimi, anche se non è ancora terminato il triennio (circolare 73/E/07), dandone comunicazione a un ufficio locale dell'agenzia delle Entrate con il modello AA9, barrato nella relativa casella di revoca del quadro B (circolare 7/E/08). (fonte: Il Sole 24 ore, link)



Continuità dell'attività svolta.

Il regime agevolato si applica a chi intraprende una nuova attività o a chi l'ha intrapresa dopo il 31 dicembre 2007.

La legge pone però due importanti requisiti ulteriori:


a) il contribuente non abbia esercitato, nei tre anni precedenti l’inizio dell’attività di cui al comma 1, attività artistica, professionale ovvero d’impresa, anche in forma associata o familiare; 
b) l’attività da esercitare non costituisca, in nessun modo, mera prosecuzione di altra attività precedentemente svolta sotto forma di lavoro dipendente o autonomo, escluso il caso in cui l’attività precedentemente svolta consista nel periodo di pratica obbligatoria ai fini dell’esercizio di arti o professioni.

Cosa significa?

Per esempio, un architetto che ha aperto partita iva nel 2006 con il regime per le nuove iniziative imprenditoriali, e nel 2008 è passato al regime dei minimi, oppure il socio di uno studio che vuole svolgere la propria professione in modo autonomo aprendo una partita iva individuale, non possono usufruire del regime agevolato.
Nel caso b, inoltre, il campo è ulteriormente ristretto: il problema consiste nell'individuare la continuità con l'attività precedentemente svolta. Un dipendente (contratto a tempo indeterminato, determinato, apprendistato) di uno studio con mansioni di architetto, che vuole aprire partita iva per continuare a svolgere lo stesso tipo di mansioni per lo stesso studio ma in forma autonoma, non può usufruire del regime agevolato.

Il caso più frequente, conoscendo il mercato del lavoro di cui facciamo parte, però potrebbe essere questo:

Ho avuto un contratto a progetto fino al 2008, poi, visto che era stato introdotto il regime dei minimi che era molto conveniente,  il mio capo mi ha "suggerito" di aprire partita iva. Usufruirò del nuovo regime super-agevolato anche nel 2012?

Analizziamo il caso:

- il contratto a progetto è una forma di lavoro nè autonomo nè dipendente, in quanto non risponde ai requisiti con cui il Codice Civile definisce questi due tipi di rapporto lavorativo. Si parla di lavoro parasubordinato, infatti. Siccome il codice civile non prevede questa fattispecie, però, si tende a interpretare il contratto a progetto come lavoro autonomo.

- la continuità nell'attività è data, nel nostro esempio, dalla concomitanza di due fattori: stesse mansioni e stesso datore di lavoro. In teoria, il contratto a progetto non può essere utilizzato per mansioni progettuali e più in generale per fornire prestazioni tipiche delle professioni intellettuali per cui è richiesta l'iscrizione all'Albo (ma può essere usato, per esempio, per assumere architetti iscritti all'albo, come disegnatori o come figuranti del Carnevale di Viareggio, basta che non facciano gli architetti).

Quindi, se per il primo punto il nostro esempio dovrebbe essere escluso dall'applicazione dei nuovi minimi, per il secondo dovrebbe essere incluso, perchè le mansioni di un contratto a progetto non dovrebbero essere le stesse di un professionista iscritto all'albo...vi consigliamo nel dubbio di chiedere al vostro commercialista (e di riprendere i vecchi contratti a progetto per capire per quali mansioni siete stati assunti).

Ci sentiamo invece di escludere che costituiscano "mera prosecuzione" dell'attività rapporti di lavoro regolati da collaborazioni occasionali o contratti a progetto con datori di lavoro diversi dall'attuale, o, ancora, se per il vostro ex datore di lavoro che vi aveva assunto con contratto a progetto fate ancora qualche fattura ogni tanto, perchè nel frattempo (almeno dal 2008) siete diventati davvero autonomi.

Fino a una circolare esplicativa dell'Agenzia delle Entrate, comunque, anche il vostro commercialista ha le armi spuntate. 


Sul tema "collaborazioni occasionali" e altri chiarimenti vi invitiamo a leggere il post pubblicato il 27/2/2012.

Qual è però la ratio della norma? Sostanzialmente impedire che usufruiscano di un regime a tassazione zero anche le attività nuove solo nella forma, ma che in realtà sono portate avanti da molti anni (da prima del 2008), e che i datori di lavoro tramutino contratti di lavoro dipendente e a progetto in partite iva iper-convenienti.

Un'ultima sottolineatura: molti di noi usciranno dal regime dei minimi per mere questioni formali, pur non avendo di fatto mai intrapreso davvero un'attività professionale autonoma. Quando lo Stato concede regimi agevolati per le nuove iniziative imprenditoriali, lo fa prevedendo requisiti stretti e termini temporali, perchè quelle agevolazioni servono solo per accompagnare le nuove attività all'inizio, quando è difficile avere guadagni adeguati. Se apriamo partita iva per abbassare il costo del lavoro al nostro datore di lavoro, perdiamo la possibilità di poter usufruire in prima persona di quelle agevolazioni necessarie quando davvero decideremo di metterci in autonomia (e molti di noi dovranno chiedersi se quando hanno aperto partita iva pensavano di rimanere per tutta la vita finti dipendenti). 

Ricordiamocelo quando, con leggerezza, ci chiedono di aprire una partita iva.









173 commenti:

  1. Caspita, ora ho capito bene!!!! nemmeno all'Agenzia Entrate hanno saputo darmi una risposta così efficiente, la loro risp. è stata:"non si preoccupi farà un conguaglio fiscale"...bravi!
    DP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,

      Sono Mark Jesse un prestatore di prestito privato e sono qui per fare i vostri sogni di ottenere un prestito si avvera. Hai bisogno di un prestito urgente? Bisogno di un prestito per pagare i debiti? Bisogno di un prestito per espandere la vostra attività o avviare un'impresa presumibilmente quindi siamo qui per voi con un prestito con basso tasso di interesse più basso del 3% e si può ottenere un prestito di $ 1.000 a $ 100.000.000 00 e una durata del prestito massimo del 50 anni. Allora contattaci subito attraverso
      Email: Markjesseloanfirm@yahoo.com

      Mark Jesse

      Elimina
  2. sono usciti i chiarimenti dell'agenzia delle entrate..sparisce la ritenuta d'acconto..meno male
    LB

    RispondiElimina
  3. il mio commercialista dice che dato che nel 2009 avevo un contratto a progetto con determinate mansioni e un determinato datore di lavoro, ed ora ho più o meno lo stesso datore di lavoro e non ho modificato la mia struttura ovvero non non ho modificato le mie attrezzature, rientro chiaramente nel caso di mera prosecuzione e non posso accedere ai minimi. ora sono triste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. -
      Hai bisogno di un prestito personale per un ambiente di lavoro per vari scopi? Se è così, messo in contatto con nosotros via e-mail ... revnicoloancompany@gmail.com
      nome:
      frazione:
      tempo:
      stato
      obiettivi:

      Elimina
  4. Appena parlato col commercialista : in effetti sparisce la ritenuta d'acconto e si verserà sul netto incassato, un'unica imposta del 5%in sede di dichiarazione dei redditi..in altre parole mentre prima del 01.01.2012 per incassare un netto di 1000 il "datore di lavoro",se architetto per cui nn applicando il 4% di inarcassa, ne doveva versare 1250 di cui 250 andavano a coprire il 20% di ritenuta d'acconto, dopo il 01.01.2012 i 1250 andranno versati direttamente al collaboratore a partita i.v.a.,il quale ne dovrà versare un 5% in sede di dichiarazione dei redditi. Per cui con questo nuovo sistema gli resteranno 1187,5 euro, con un guadagno di 187,5 euro rispetto al vecchio sistema!!mi sembra una buona cosa, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si certo..magari fosse come dici tu e il tuo commercialista (e io fino a due giorni fa..).
      La società presso cui lavoro da qualche mese (a partita iva... naturalmente)con l'entrata in vigore di questo nuovo regime dal 1 gennaio, ha pensato bene di mantenere il netto ("pattuito oralmente"....)e abbassare il lordo!!
      (la risposta per il momento è stata : "cosa ti cambia? il netto ti rimane invariato a prima...!").
      Morale della favola : ancora in attesa di essere scritta... Vi aggiornerò..

      Elimina
    2. ah, dimenticavo.... In tutto ciò, questo 5% dobbiamo pagarcelo da soli, in caso di fatture a società o archi e ing? ??

      Elimina
    3. Sì, il 5% va pagato in sede di dichiarazione dei redditi, quindi alla fine dell'anno...so che si è ricattabili ed è un discorso difficile da portare avanti, ma ai datori di lavoro bisogna far presente proprio quello che dicevamo alla fine del post: questa agevolazione è per noi, non per loro...il tuo datore di lavoro , se ti metti in proprio, ti risarcirà gli anni di cui non potrai più usufruire del regime agevolato, perchè intanto li avrai buttati per fare un favore a lui??Ti darà il sussidio di disoccupazione quando ti licenzierà?Ti pagherà la pensione per cui sta risparmiando sui contributi? No? Allora perchè vuole la tua agevolazione?

      Elimina
    4. Caro Raffaele,
      a me pare che con il nuovo sistema dei minimi gli unici a guadagnarci saranno i datori di lavoro, anche se comprendo la confusione che tutti facciamo tra netti, lordi, tasse eccetera.
      Non voglio improvvisarmi commercialista, ma mi pare di aver capito che con il sistema dei minimi l'ipotetico datore di lavoro avrebbe pagato, su un netto percepito di 1000 euro, 1250 euro al mese (azzeriamo l'inarcassa supponendo che sia un collega). A fine anno il lavoratore avrebbe percepito 12000 euro sul proprio conto e 3000 euro come ritenuta di acconto; sui 15000 euro di imponibile (cioè quanto avrebbe pagato la collaborazione il suo datore di lavoro) il lavoratore avrebbe poi pagato 3450 euro, a cui sottrarre le addizionali locali e la cassa previdenziale per una rimanenza di circa 9000 euro, pari a 750 euro spendibili al mese.
      Con il nuovo sistema degli ex-minimi il datore di lavoro corrisponderà ogni mese al suo collaboratore 1000+50 euro, spendendo in un anno 12600 euro da versare direttamente al lavoratore, con un risparmio di 2400 euro rispetto alla situazione precedente; il lavoratore a sua volta, versati 500 euro di irpef forfettario e altri 2500 euro tra cassa e varie, avrà in tasca 9600 euro, con un vantaggio di 600 euro (50 euro al mese) rispetto al caso precedente.
      Dove casca l'asino? Sul fatto che il datore di lavoro, quando scadrà il regime dei superminimi, magicamente manderà via il lavoratore per assumerne un altro superminimo e risparmiare sempre di più sul costo del lavoro.
      Purtroppo non ci vuole un genio per capire che, nell'attuale situazione di scarsità di lavoro rispetto all'offerta di lavoratori, i vantaggi fiscali saranno in gran parte assorbiti dal datore di lavoro, che ha il coltello alla parte del manico, e che inoltre peggiorerà ulteriormente la concorrenza tra sfruttati, con un apparente e momentaneo vantaggio per i lavoratori meno costosi.

      Elimina
    5. Il sottoscritto è stato in passato un datore di lavoro dove ai miei collaboratori dipendenti gli ho pagato tutto quanto dovuto e sino all'ultimo giorno. Da dipendente ho ricevuto lo stesso trattamento e non i sono mai piegato alla richiesta di forme assurde di collaborazione.
      Chi intende utilizzare il regime agevolato ed avviare una attività in proprio dovrebbe farlo perchè decide di essere datore e dipendente di se stesso e non di terzi.
      E' chiaro che le collaborazioni con altri soggetti o aziende sono fondamentali ma non per celare un rapporto che dovrebbe essere configurato come lavoratore dipendente.
      Capisco che in questo periodo storico le aziende sono in difficoltà sia per questioni legate ai mercati che alla pressione fiscale ma non deve essere motivo per approfittarsene dei poveri disgraziati e poi dopo poco mandarli pure a casa, ma d'altro canto anche i poveri disgraziati non devono cadere nella angherie in questi speculatori di risorse umane e che comunque statevi ben certi che loro se ne andranno a farsi comunque le vacanze e si acquisteranno casa magari intestati ad altri soggetti (da escludere tutti quegli onesti datori di lavoro che hanno dato il sangue sia allo stato che ai propri collaboratori).
      Per concludere si apre partita iva perchè si è PROFESSIONISTI e non per agevolare chi vi darà un calcio in culo.
      Scusate la crudità ma l'ho ritenuta necessaria.

      Elimina
  5. Raffaele, molto buona, cerco questa informazione da 2 giorni....ti ringrazio, sono una psicologa "finita" in questo sito a forza di cercare....non capivo dove si metteva quel 20% di ritenuta!!!!

    RispondiElimina
  6. Allucinante.. in pratica in questa nuova superagevolazione rientreranno quattro gatti... io ho tutti i requisiti tranne il fatto che continuerò a lavorare per gli stessi committenti. Non solo non avrò le nuove agevolazioni, ma dovrò pure passare alla p.iva normale. non ne posso più.

    RispondiElimina
  7. il mio commercialista mi ha chiamata appena gli è arrivata la nuova circolare che chiarisce che anche lavorando con gli stessi committenti non c'è alcun problema...salva :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehm, scusami, potresti chiarire di che circolare sta parlando il tuo commercialista?

      Elimina
  8. perchè porre un limite di età a questo "regime"?????

    RispondiElimina
  9. buongiorno e buon anno!
    sto ponendo la stessa domanda a più persone, ho letto legge e articoli sole 24 ore e chiedo anche il vostro parere: ho aperto la partita iva ad agosto scorso, appena tre giorni prima di compiere 35 anni! con regime minimi, ora non riesco a capire se esco subito e devo andare ad una partita iva semplice oppure posso usufruire ancora solo per quest'anno ai super minimi, o ancora posso godere per 5 anni dei super minimi?
    grazie

    RispondiElimina
  10. A Alsilv: il nuovo regime dei minimi può applicarsi anche a chi ha più di 35 anni di età, quindi anche a te, per 5 anni dall'inizio dell'attività

    RispondiElimina
  11. @Anonimo del 30 dicembre delle 14:52: come già detto nel post la legge ha l'obiettivo di agevolare chi intende intraprendere una "VERA LIBERA professione" o essere un "lavoratore AUTONOMO" per cui individua una "fascia protetta" (entro i 35 anni di età o se sei più vecchietto i primi cinque anni)

    Il legilsatore ignora(?) l'esistenza di giovani risorse che lavorano senza uno straccio di contratto anche da più di 5 anni con un fatturato annuo lordo di € 15.000,00 circa diviso in un massimo di 12 (comeimesidellanno) fatture intestate a un unico committente. (esistono veramente?!)

    Quindi, è vero il problema contingente di tutti in questo momento è capire quanto pagheremo nei prossimi anni, ma forse sarebbe anche ora di dire ai colleghi committenti che va bene il mercato del lavoro che è cambiato e che siamo troppi e viviamo nel paese che costruisce meno di tutti, ma è il caso di trovare un accordo diverso nel rispetto dei ruoli, delle competenze e dei rischi, quale? ecco, sediamoci, parliamone e cerchiamo alternative possibili.
    R.

    RispondiElimina
  12. Scusate se invece non si rientra nel favoloso mondo del regime dei superminimi??? che succede? da quello che leggo su internet sui siti specializzati mi sembra di capire che devo aderire al regime semplificato!! giusto? quindi se guadagno sotto i 15000 euro/annui pago il 23% di tasse. Sopra i 15000 pago il 27%... Poi c'è il regime residuale che però mi pare di capire sia per le persone che provengono dal vecchio regime dei minimi ed ha le stesse tasse del semplificato. Qualcuno può confermare?
    grazie

    RispondiElimina
  13. Ciao a tutti, non ho capito se per poter usufruire del regime dei superminimi è comunque necessario aprire una partita IVA? Qualcuno mi può dare informazioni su questo? grazie 1000

    RispondiElimina
  14. Ho appena parlato con il commercialista e lui sostiene che pur avendo aperto partita iva nel 2007, essendo sotto i 35 anni ci rientro. Glie l'ho chiesto più volte ed ho chiesto ad altri amici di informarsi con i loro commercialisti, e me lo confermano...

    RispondiElimina
  15. salve qualcuno può fornirmi chiarimenti inmerito al regime dei minimi aprendo la partita adesso pur avendo lavorato con i vecchi committenti, cos'è che ha messo tutto a posto, ho letto sul sole24ore che il beneficio dell'imposta sostitutiva è stato esteso basta dichiarare di aver perso lavoro sbaglio?

    RispondiElimina
  16. Un precedente INCARICO OCCASIONALE viene considerato CONTINUAZIONE DI PRECEDENTE ATTIVITA', nel caso in cui lo stesso datore di lavoro mi facesse un incarico professionale dopo che ho aperto la partita iva?

    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che cosa intendi per incarico occasionale?
      dacci più cordinate. prima o dopo 2008, collabroazione occasionale con ritenuta d'acconto, contratto a progetto o partita iva?

      Elimina
    2. Intendo una serie di incarichi sotto i 5000 euro e inferiori a 30gg lavorativi per i quali ho rilsciato delle note di pagamento con ritenuta d'acconto.
      Non ho partita iva ma la aprirò a breve.
      Io chiedevo: se lo stesso datore di lavoro per il quale ho lavorato con contratti occasionali dovesse darmi un incarico professionale (quando aprirò la partita iva), questo potrebbe essere considerata una prosecuzione di precedente attività? spero di essere stata più chiara!!! grazie ;)

      Elimina
    3. Puoi aderire al regime agevolato perchè le collaborazioni occasionali non configurano la prosecuzione dell'attività.

      Elimina
    4. perfetto! thank you!!!

      Elimina
    5. ciao io i trovo in una situazione simile a questo anonimo con la differenza che dopo aver avuto collaborazioni occasionale nel 2009 (con uno stesso ingegnere) ho aperto partita iva nel 2010 e continuato a lavorare per la MAGGIOR parte sempre per questo ingegnere. Ad oggi la mia risulta mera prosecuzione o no? io direi ufficiosamente sì, ma magari ufficialmente no! perchè prima non ero architetto e dopo sì (anche se i lavori svolti sono più o meno gli stessi)
      Sara

      Elimina
    6. Ad Anonimo: l'esclusione delle collaborazioni occasionali purtroppo non è così scontata come avevamo in un primo tempo pensato, anche supportati da articoli specialistici; proprio Sara, a cui ci era sfuggito di dar risposta, ci ha inoltrato una vecchia risoluzione dell'Agenzia delle Entrate (2009, riferita al regime per le nuove iniziative imprenditoriali che prevedeva le stesse clausole) che include anche le collaborazioni occasionali nel criterio di "mera prosecuzione", ma i casi andranno valutati singolarmente in quanto devono sussistere stesso committente, stesse mansioni e stessi mezzi. Se il committente delle collaborazioni occasionali è lo stesso della partita iva, potrebbe configurarsi la mera prosecuzione (ma dovrebbero sussistere anche le altre condizioni), se invece si tratta solo di una parte minoritaria della propria committenza, sarebbe possibile usufruire del regime agevolato. Su questo tema ti invitiamo a leggere il nostro post del 27 febbraio 2012.

      Elimina
  17. Buongiorno: chiedo un parere a qualcuno:
    Ho aperto la partita IVA nel 2007, a 20 anni di età, oggi ne ho 26 MA NON POSSO USUFRUIRE DEL REGIME DEI MINIMI, è corretto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo no, perchè l'hai aperta prima del 2008. Una legge mal fatta, visto che se l'avessi aperta nel 2008, avresti usufruito dell'agevolazione fino a 35 anni.
      Informati costantemente sulle circolari dell'agenzia delle entrate, che forse chiariranno questo paradosso.

      Elimina
  18. Buona sera, scrivo per avere un chiarimento.
    Ho meno di 35 anni e ho aperto la partita iva nel 2009, subito con il regime normale, cioè senza usufruire del regime dei minimi. La commercialista mi ha detto che posso passare al nuovo regime dei minimi. E' corretto?
    Cioè posso passare al regime dei minimi proveniendo dal regime normale? Mi sembra strano.
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, perchè avendola aperta nel 2009 puoi usufruire dell'agevolazione.

      Elimina
  19. quindi avendo avuto un contratto di collaborazinoe occasionale poi aprendo la partita iva costituisce prosecuzione di attività? che esclude dal regime dei minimi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, la collaborazione occasionale non configura la mera prosecuzione.

      Elimina
    2. Ad Anonimo: l'esclusione delle collaborazioni occasionali purtroppo non è così scontata come avevamo in un primo tempo pensato, anche supportati da articoli specialistici; una vecchia risoluzione dell'Agenzia delle Entrate (2009, riferita al regime per le nuove iniziative imprenditoriali che prevedeva le stesse clausole) include anche le collaborazioni occasionali nel criterio di "mera prosecuzione", ma i casi andranno valutati singolarmente in quanto devono sussistere stesso committente, stesse mansioni e stessi mezzi. Se il committente delle collaborazioni occasionali è lo stesso della partita iva, potrebbe configurarsi la mera prosecuzione (ma dovrebbero sussistere anche le altre condizioni), se invece si tratta solo di una parte minoritaria della propria committenza, sarebbe possibile usufruire del regime agevolato. Su questo tema ti invitiamo a leggere il nostro post del 27 febbraio 2012.

      Elimina
  20. Buongiorno,
    nel farvi i complimenti per il vostro sito di sicuro interesse vi Porgo un mio dubbio che spero gentilmente saprete risolvermi! Ho aperto partita Iva nel luglio del 2011, possiedo di fatto tutti i requisiti per l'accesso ai minimi 2012 con un unico "grande dubbio" : la circostanza di essermi iscritto all'albo (sono un professionista) da marzo 2009 può essere considerata "attività in prosecuzione della precedente"? Dal 2009 fino alla data di apertura della P.I. infatti non ho avuto necessità di fatturare (reddito Zero) e quindi non ho aperto la P.I. Ho cominciato di fatto a produrre reddito solo dopo l'apertura della P.IVA. Il requisito per rimanere dei minimi è comunque rispettato? Grazie in anticipo per l'eventuale risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è comunque rispettato, secondo noi

      Elimina
  21. Salve, complimenti per la chiarezza con cui avete affrontato il tema...eppure ho un dubbio cruciale che non riesco a chiarire: sono un Architetto neolaureato che ha lavorato con varie prestazioni occasionali, ora mi è stato chiesto di aprire partita iva "perchè mi è piu' conveniente", pero' (dato fondamentale) NON SONO ancora iscritto all'albo. Se apro ora partita iva e faccio ingresso al nuovo regime dei minimi, quando invece fra qualche mese sarò architetto abilitato, rientrero' ancora nel regime o ne sarò fuori? dovro' chiudere la vecchia partita IVA e aprirne un'altra? o potrò "convertire" la stessa? sara' prosecuzione della vecchia attivita'? il cruccio è proprio questo, mi conviene aspettare l'iscrizione o posso tranqullamente aprirla anche ora se nza rischiare di perdere le agevolazioni piu' tardi? grazie mille per l'aiuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo noi rientri comunque nel regime dei superminimi

      Elimina
    2. Occhio però sulle prestazioni occasionali, leggi anche i commenti precedenti e il post del 27 febbraio

      Elimina
    3. @ federico. Sono nella tua stessa situazione (sperando di passare l esame di abilitazione). Ho chiesto direttamente a un consulente presso l'agenzia delle entrate. Mi è stato riferito che cambiando l'oggetto della p.iva da disegnatore ad architetto i requisiti per rientrare nei superminimi si mantengono. La motivazione starebbe nei diversi ruoli che si andrebbero a ricoprire....cioé appunto professionista disegnatore / professionista architetto. Saluti
      Roby

      Elimina
  22. Mi domando l'utilità di castrare (passatemi il termine) le piccole imprese che, come me, hanno aperto l'attività prima del 2008 ma che non hanno MAI fatturato di più di 30.000 euro. Per noi vorrà dire che ci ritroveremo in un bagno di sangue, con un salario da poveri. Varrà ancora la pena tenere aperta l'attività?

    RispondiElimina
  23. vorrei aprire la partita iva usufruendo dei superminimi avendo 30 anni. mi è stato detto che in questo caso non potrò scalarmi gli interessi sul mutuo e nemmeno il 41% per la ristrutturazione nè il 19% su altre detrazioni (spese mediche, ass. vita..ecc) è vero??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero proprio di no. Io l'ho aperta l'anno scorso e in effetti sono venuto a sapere che qualcosa cambia in fase di dichiarazione dei redditi. Bisogna fare il modello unico e non il 730. Però avevo dato un occhiata al modello unico e compariva la voce "ass. vita", quindi credo si possa detrarre qualcosa però non è detto che sia nella stessa percentuale del 730 e poi i rimborsi arrivano più tardi. Comunque per sicurezza ti consiglio di chiedere ad un commercialista (io non lo sono) o scrivere su qualche forum tipo www.fiscoetasse.com

      Elimina
    2. non sappiamo risponderti a questo quesito, ma un commercialista saprà sicuramente darti una risposta certa

      Elimina
  24. scusatemi, forse avete già risposto precedentemente. Io sono rientrata nelle agevolazioni del nuovo regime fiscale, ma ho dei problemi a capire come devo comportarmi con la seguente situazione: collaboro da un anno con una società, in cui mi sono sempre accordata per il NETTO. ora, dato che a seconda di quello che faccio c'è un importo diverso, loro quando mi propongono una cifra si riferiscono sempre al netto. come devo fare per la fattura? calcolare il 5% in più al netto pattuito e scrivere quello come importo? oppure continuare a calcolare il 20 e quindi presentare una fattura più alta rispetto agli accordi?
    grazie a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dipende da te, se vuoi venire meno agli accordi presi...se i tuoi datori di lavoro sono sostituti d'imposta, si accorgeranno comunque che hai maggiorato il "netto" perchè non applichi più la ritenuta d'acconto

      Elimina
  25. Buongiorno,
    vorrei sottoporvi la mia situazione. Ho 33 anni, e da un paio di settimane lavoro, ancora senza contratto, in una azienda informatica. Il datore di lavoro, dopo le news 2012, mi 'consiglia' vivamente di aprire una p.iva con il regime dei minimi, invece di un contratto da dipendente come 'promesso'. La domanda è questa: mi conviene?
    C'è l'obbligo di avefre un commercialista? E, se sì, lo pago solo a fine anno quando faccio la dichiarazione oppure lo devo avere sin da subito?
    Inoltre, contributi, mutua, ferie... che fine fanno?
    Aggiungo che, formalmente, resterei comunque un 'dipendente' con orari di ufficio, quindi zero libertà.
    Grazie mille, e scusate se ho le idee un pochino confuse :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mx, possiamo dirtelo in tutta franchezza e con tutta la sicurezza possibile: no, non ti conviene. Invece conviene molto al tuo datore di lavoro (ecco perchè è così accorato nel consigliartelo). Lui ti pagherebbe in più sul tuo netto solo il 5% di tasse (a fronte di un 70% del contratto di lavoro subordinato) mentre a tuo carico rimarrebbe il 27% di contributi Inps e il commercialsita. Tra 5 anni saresti fuori dall'agevolazione, e pagheresti il 21& di iva più la normale irpef secondo scaglioni di reddito (dal 23% in su). Senza ferie, malattie, indennità di disoccupazione qualora ti licenziasse (a proposito, saresti il primo a essere licenziato e l'ultimo ad essere pagato se l'azienda entra in crisi o il tuo datore di lavoro decide che per lui è meglio così). La tua partita iva farà fare una bella risata alla banca quando chiederai il mutuo, ma anche se vorrai comprare un computer a rate. Assolutamente non prestarti a questa proposta!!Mostrati tranquillo e ben informato nell'esporre le ragioni del tuo rifiuto, per lo meno mostrerai di non essere uno stupido che si fa prendere in giro, ma una persona pienamente consapevole dei suoi diritti. Ciao e aggiornaci!

      Elimina
    2. Grazie davvero! Almeno ora so come argomentare la mia avversione alla partita IVA. Vi faccio sapere sicuramente.

      Buona giornata!!!
      Mx

      Elimina
  26. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  27. buongiorno ho 33 anni e sempre lavorato a ritenuta d'acconto, anche superando i 5000, per 2 associazioni onlus (son sostituti d'imposta??nn hanno partita iva) e pagata come rimborso spese da una associazione teatrale. Avevo un lavoro dipendente per 8 gg al mese fino al 2009 compreso (nel 2010 sempre con loro a ritenuta d'acconto) per una compagnia di teatro con cui non lavoro più, ma era di "attrice" mentre ora son una animatrice-educatrice..mah. Faccio inoltre supplenza nelle scuole, molto saltuariamente (una decina di gg all'anno l'anno scorso) e risulta contratto di lavoro dipendente (solo per i giorni in cui lavoro con lo stato). Posso aprire la partita iva?e se sì posso ancora lavorare per lo stato saltuariamente?Non dovendomi pagare la ritenuta d'acconto io posso chiedere comunque lo stesso prezzo che però deve figurare netto giusto meno il 5% che devon pagar loro in modo che a me resta un 16% che mi copre almeno in parte l'inps che devo pagare io?mi conviene se supero di poco i 5000 euro all'anno e non ho molte certezze nel futuro??grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, non abbiamo capito bene la partita iva per quale mansioni la vorresti aprire...le supllenze potrai continuare a farle lo stesso, figurerà comunque come lavoro dipendente, e in più avrai la partita iva, sui cui compensi, oltre al5% di tasse, pagherai il 28% di Inps e il commercialista...è eslcuso che possa fare supplenze fatturando, comunque

      Elimina
  28. Buonasera, vorrei un chiarimento. Sono un'architetto di 33 anni che da un anno circa svolge l'attività di Responsabile Tecnico per un'impresa di termoidraulica, con un contratto "part-time" a tempo indeterminato. Ora mi è stata offerta una collaborazione con uno studio di architettura che mi ha chiesto l'apertura di P.iva. Ovviamente ho chiesto l'interruzione di rapporto lavorativo all'impresa. Il mio commercialista dice però che non posso aprire P.Iva con i super minimi perchè definisce il nuovo lavoro in "continuità" con il precedente. Come devo interpretare nel mio caso la norma? Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusate...ovviamente "un architetto" è senza apostrofo... l'errore deriva dal fatto che sono una donna...

      Elimina
    2. Ciao, secondo noi non c'è continuità di attività. E' come se tu fossi un architetto che lavora per un'impresa, che a un certo punto però decide di mettersi a fare la libera professione, e quindi, giustamente, vuole usufruire delle agevolazioni necessarie per lo start-up...Inoltre il committente non sarebbe lo stesso del datore di lavoro attuale e le mansioni, a quanto ci pare di capire, neanche...chiaramente è un parere che ti diamo dopo aver letto la legge ma non siamo commercialisti, nè avvocati del lavoro..in ogni caso, sei proprio sicura che ti convenga diventare una finta dipendente?ti sei fatta i conti di quanto davvero guadagneresti, anche in vista del versamento a inarcassa, e del fatto che cumulare i contributi già versati potrebbe essere molto difficile e costoso?informati al meglio prima di prendere qualsiasi decisione, se ti va scrivici alla nostra mail per avere delucidazioni maggiori

      Elimina
  29. Buongiorno, approfitto della vostra gentilezza per un dubbio che mi assilla.

    Sono un progettista di software di 35 anni, sono stato dipendente fino a luglio 2011. Ho dato le dimissioni perché sono intenzionato a mettermi in proprio. La azienda per la quale lavoravo attualmente è la mia prima cliente, per la quale lavoro in autonomia per il circa 50% del mio tempo.

    Nel restante tempo mi applico ad un progetto personale che non vedrà i suoi frutti prima del 2013/2014, quindi, a parte qualche fattura di lieve entità.

    Il mio commercialista mi dice che ho i requisiti, ma io il dubbio sulla mera prosecuzione ce l'ho e li voglio risolvere, non voglio vivere nell'incubo che fra qualche anno qualcuno mi obbietti il regime e mi faccia pagare iva ed irpef sui calcoli degli studi di settore, mandandomi in rovina.

    Qual'è la vostra opinione? C'è modo di chiedere all'agenzia delle entrate al fine di avere una risposta valida e definitiva?

    Nicola.

    RispondiElimina
  30. Salve a tutti!
    Sono un Architetto e da qualche giorno ho aperto Partita Iva col nuovo regime dei Minimi (con tasse al 5%)...
    Ho sempre lavorato a prestazione occasionale, ma credo che dal 2012 con questo nuovo regime non ci siano più scuse per non "mettersi in proprio" e iniziare la libera professione "ufficialmente".

    Il mio unico limite era la spropositata spesa per il commercialista (ho ricevuto preventivi da 1200 a 1500 euro - prov. Milano). Un pò sconfortato ho cercato su internet e credo di aver trovato un ottimo Commercialista gentilissimo e preparato, che mi costa meno della metà della media!
    Insomma il mio suggerimento è di mettersi in gioco: oggi si può e con piccoli investimenti!

    In bocca al lupo a tutti
    Stefano

    ps: il sito di commercialisti a cui mi sono rivolto è www.stconsulenze.it ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo post sa tanto di pubblicità occulta, sopratutto appare strano che un commercialista che per gestire un regime agevolato (visto che non vanno tenuti libri contabili nè pagata l'iva) chieda 1200-1500 euro l'anno, fracamente ci sembra molto anche la metà per un lavoro che può essere svolto per la gran parte dal lavoratore autonomo e con un'assistenza in caso di questioni più articolate da un commercialista o un centro CAF! MEDITATE GENTE...

      Elimina
    2. Mi dispiace che possa essere sembrato un post di spam... volevo solo condividere una mia esperienza...
      In merito ai prezzi: ahimè a Milano purtroppo è così...(assurdo).
      Stefano

      Elimina
  31. Salve, ho aperto a gennaio la partita iva e sono rientrata nel regime dei minimi. Ora però ho dei dubbi su quali voci apporre in fattura.
    Quando si applica l'iva? e la marca da bollo?
    Le spiego meglio.
    Dovrei effettuare tre fatture:
    Una ad un altro professionista,
    una ad un cliente per un colloquio psicologico e
    l'ultima ad un cliente per una relazione psicologica.

    Oltre all'onorario e al 2% della cassa previdenziale, cos'altro devo aggiungere?
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A) l'iva non si applica perchè non va versata
      B) la marca da bollo da 1,81€ va messa per importi superiori a 70€
      C) Quando si fattura ad un'altro professionista iscritto a una cassa privata non si applica il 4%
      D) a un cliente privato (non una società) si applica il 4%
      E) il contributo per le casse previdenziali è del 4% e non del 2% da almeno un anno.
      QUINDI CON REGIME AL 5%
      NON SI APPLICA IVA
      NON SI APPLICA RITENUTA DI ACCONTO
      SE PRIVATO O SOCIETA' SI APPLICA IL 4%

      Elimina
    2. Grazie mille!

      Elimina
    3. Grazie, l'articolo piu' chiaro che abbia letto. Si puo avere solo un aggiornamento? oggi, nel 2014, per fatturare ad una srl, a parte il bollo, devo aggiungere una dicitura di "casse previdenziali" aggiungendo il 4% + regime al 5%,
      O solo una delle due? è possibile avere un modello attuale?
      grazie

      Elimina
  32. Salve, ho quasi 25 anni e sto lavorando da circa 5 mesi, senza contratto, presso una società di informatica con un compenso lordo di 1.000 euro (800 euro netto applicando la ritenuta del 20%). ora il mio datore mi kiede di aprire una partita iva con regime di minimi, e che mi aumenterà anche la retribuzione. Ciò detto, vi volevo chiedere di quanto mi dovrebbe aumentare la retribuzione il mio datore per far fronte a tutte le spese che comporta l'apertura di tale P.IVA? Grz in anticipo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se sei non sei un professionista con un ordine professionale dovrai versare i contributi all'inps gestione separata considera circa il 28% (ma andranno ad aumentare)+ il 5% di tasse sul reddito (se rientri nel regime agevolato) + 100/200€ per la gestione della P.I. Considera almeno €350/400 in più rispetto al tuo stipendio netto. Cmq al tuo datore di lavoro conviene "enormemente" farti aprire la partita iva agevolata così non paga nemmeno la ritenuta di acconto e può scaricarsi la tua prestazione, tra l'altro se stai facendo un lavoro da dipendente questa forma di retribuzione è anche illegale, perchè non gli proponi un contratto part-time anche a tempo determinato. CMQ se vuoi avere uno stipendio netto di €1000 devi fare fattura almeno per €1400.
      Facci sapere!

      Elimina
    2. Grz mille!!! Vi aggiornerò a breve sulla vicenda. complimenti per il forum.

      Elimina
  33. ciao sono sabrina..avrei una domanda su un punto pco chiaro...riferitoalla fine dell articolo...io adesso inizierò come libera professionista, assistente in oftalmologia..nel mentre però studio medicina, mettendo il caso come spero di laurearmi, entrerò in scuola di specializzazione....mettiamo proprio tra 5 anni..quindi proprio quando scade qs regime agevolato...poi x 5 anni io farò la specializzanda, x cui non mi farò altre partite iva..quando alla fine di questa specializzazzione io dovrò farmi la partita iva... COSA FARò?perchè la mi attività pur proseguendo nello stesso campo, spero didiventera oculista, però sarò medico non assitente, questa partita iva a regime agevolato, visto che lavorerò per altre persone probabilmente e magari mi aprirò uno studio, potrò aprire la di nuovo o x salvarele chiappe dle io datore di lavoro oggi, dovrò spenderci l anima dei soldi domani0 è un quesito che credo sia abbastanza particolare questo!e visto che il regime minimo è stato abolito, dovrò partire nel caso con la partita iva ordinaria già dall inizio o secondo voi, essendo medico quindi altro tipo di lavoro, non avrò problemi a rientrare nel superminimi???

    RispondiElimina
  34. in pratica è come se un infermiere si facesse la partita iva x collaborare in una struttura privata e lavorare come autonomo e poi dopo 6 anni si laureasse in medicina e iniziasse a fare x es il medico estetico..la partita iva è sempre la stessa e passa ad altro regime, o visto che il lavoro è diversoe sta partendo dall'inizio potrà rientrare nel regimi super minimiii???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo noi si, VEDI ANCHE L'ULTIMO POST in cui chiariamo il concetto di "mera proseguzione".

      Elimina
  35. per fortuna che lo studio per il quale ho lavorato fino a qualche mese fa mi ha mandato a casa senza pagarmi gli ultimi 4 mesi di stipendio: almeno non avrò il problema di come fatturare con il nuovo regime fiscale perchè non ho un lavoro e quindi nessuna fattura da emettere! inoltre non credo che rivedrò indietro le somme non pagate da parte del titolare dello studio come confermato anche dal presidente dell'Ordine degli Architetti di Firenze. Non tutti i guai vengono per nuocere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Luigi, un lettore ci aveva scritto lamentando lo stesso problema...4 mesi di arretrati e un capo potente e ammanicato politicamente, che alle continue richieste di pagamento rispondeva cose del tipo: non ho i soldi neanche per mangiare, mentre nel suo studio si assumevano raccomandati e si facevano regali agli amici....alla fine una sola lettera firmata da un avvocato ha messo a posto - anche se parzialmente - la questione..il pagamento di alcuni mesi è stato immediato. Ti consigliamo di non demordere e di non farti intimidire, se hai bisogno di maggiori informazioni scrivici alla mail info@ivaseipartita.it

      Elimina
    2. CONSIGLIO VIVAMENTE PER ESPERIENZA PERSONALE DI SPENDERE GLI ULTIMI RISPARMI PER BIGLIETTO DI ESPATRIO SOLO ANDATA: PROVARE E CREDERCI!

      Elimina
  36. buongiorno,ho da molti anni una ditta individuale e mi occupo di giardinaggio con contabilità semplificata,può mio fratello disoccupato e con più di 35 anni aprire una individuale ed aderire ai minimi anche se effettua i miei stessi sevizi? può fatturare anche a me?grazie,Francesco.

    RispondiElimina
  37. Salve,
    intanto complimenti per l'ottimo articolo.
    Non mi è chiara però la questione dei 3 anni.
    Poniamo di aver aperto e chiuso la p.iva nel 2009, senza aver precedentemente, nè dopo il 2009, svolto attività.

    Oggi sarebbe possibile in queste condizioni aprire la p.iva e aderire al nuovo regime dei minimi?

    Grazie mille..

    RispondiElimina
  38. salve a tutti, il mio quesito neanche la commercialista sa risolverlo.
    Io rientro nei minimi e ho aperto la partita iva pochi giorni fa.
    Ho fatto una prestazione occasionale a gennaio 2012 di 5.000€ ad un committente.
    Visto che in italia nessuno paga mai alla scadenza, questo stesso committente mi deve altri 3.000€ che pagherà solo tra due mesi, e che quindi io dovrò fatturare con partita iva.
    Questo mette a rischio il mio regime dei minimi?
    essendo il committente lo stesso, la stessa mansione e soprattutto lo stesso lavoro pagato in momenti diversi?

    GRAZIE MILLE!!
    e complimenti per le vostre risposte...sono le uniche comprensibili in questo mare di confusione!!

    Paola

    RispondiElimina
  39. salve intanto complimenti per il post... è super chiarissimo
    volevo farvi una domanda :volevo sapere dal 2008 ho aperto partita iva regimi minimi
    nel 2011 ho superato il reddito dei 30000 euro di circa 500 euro per un errore nei conteggi fattura .... quindi ho dovuto fare ravvedimento iva con note d'addebito iva
    che pagherò nel 2012 , ma quest'anno posso rientrare nei regimi dei superminimi ????
    grazie anticipatamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusate i reggimi minimi li ho superati nel 2010 e quindi tutte le fatture del 2011 sono state ravvedute con delle note d'addebito iva .... ma comunque nel 2011 nn ho superato il regime minimo .... quindi la domanda era se nel 2012 posso rientrare nei regimi superminimi
      grazie

      Elimina
  40. Salve ho una domanda: nel 2010 ho stipulato una convenzione per tirocinio formativo con una società che eroga servizi di ingegneria, alla fine del tirocinio è stato stipulato un contratto a progetto della durata di un anno. Adesso il contratto è scaduto, vorrei aprirmi la P.IVA aderendo al regime dei minimi. Di fatto erogherei anche io servizi di ingegneria...può essere causa di esclusione? E poi posso comunque fatturare anche alla suddetta società dato che continuerà a far parte del mio pacchetto clienti??? Grazie

    RispondiElimina
  41. Gentili,
    ho aperto PIVA 2011 studio di ingegneria, iscrizione all'albo degli ingegneri, adesione al regime dei minimi (RA 20%).Nel 2011 ho effettuato domanda per l'inserimento in graduatoria d'istituto (docente III fascia) per supplenze.Nel 2012 ho fatto 6 giorni di supplenza (non continuativa) con contratti a tempo determinato. Eseguo quotidianamente attività professionale (requisiti:apertura PIVa nel 2011, guadagni <30.000 euro, beni inferiori a 15.000 euro) ma vorrei sapere se l'essere supplente è requisito di non ammissibilità al regime dei super minimi e qual è il riferimento normativo specifico. Ancora non ho emesso fatture professionali per il 2012, per cui è per me necessario chiarire la mia posizione al fine di definire la tipologia di regime a cui aderire. Grazie, Monica

    RispondiElimina
  42. Salve,con questo regime dei superminimi e possibile mettere nei costi il pagamento con ricevuta d*acconto di una prestacione di lavoro occasionale ricevuta? Grazie

    RispondiElimina
  43. Salve,
    ho un eta sotto i 35 anni mi è stato proposto di aprire partiva iva con regimi dei minimi dovrei lavorare su uno studio commerciale..e fatturare 500 euro al mese lavorando mezza giornata..i contributi me li pagherebbe lei cosi mi ha detto.. secondo voi è conveniente o no?
    grazie

    RispondiElimina
  44. Buongiorno, e complimenti per il vostro sito.
    Rientro nel "regime dei super minimi" come operatore shiatsu, e di recente ho lavorato a progetto per una cooperativa come OSS (operatore socio sanitario). Per varii motivi ho deciso di non proseguire la collaborazione al termine del contratto.
    Poichè il codice attività è 960909 "altri servizi per la persona nca", dopo aver consultato il commercialista ho pensato di utilizzarlo per lavorare come OSS in modo indipendente.
    Poichè la famiglia presso la quale lavoravo a progetto con la coop vorrebbe che continuassi a lavorare per loro, vi chedo: rientra nella "mera prosecuzione"?
    La p. iva ce l'ho dal 2008, e in questo caso il committente cambierebbe (non più la coop ma il privato).
    Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi rendo conto che il mio caso forse ha poco a che fare col vostro ambito, ad ogni modo se qualcuno può rispondermi sarebbe cosa gradita

      Elimina
    2. personalmente non so risponderti, mi spiace

      Elimina
  45. Salve,
    un ente pubblico francese mi propone di svolgere una attivita' di ricerca (sostanzialmente simulazioni tramite calcolatore) e vuole pagarmi tramite partita IVA. Si tratta di un lavoro breve, della durata stimabile in 3 mesi. Sono totalmente nuovo a questo tipo di pagamento. Ho chiamato l'agenzia delle entrate e sembra che possa rientrare nei requisiti per il regime dei superminimi. Non ho pero' capito come funziona per l'INPS. Io sono gia iscritto alla gestione separata, per vari co.co.co. che ho avuto in passato con l'Universita'. Sapreste indicarmi come procedere? Una volta aperta la partita IVA, devo obbligatoriamente versare il contributo all'INPS oppure per un lavoro cosi' breve posso far finta di niente? Devo cambiare tipo di registrazione all'INPS?
    Grazie infinite
    Federico Landini

    RispondiElimina
  46. Nel tuo caso credo tu possa tranquillamente chiedere di svolgere la prestazione come collaborazione occasionale in ritenuta di acconto o simili, con versamento contributi alla gestione separata inps, mentre non ti conviene affatto aprire la partita iva per un lavoro di tre mesi. Alla fine, a parità di costi per l'azienda, per te cambia poco; oppure a parità di netti per te, per l'azienda cambia poco.

    RispondiElimina
  47. Ormai i criteri ed i metodi di fatturazione per il nuovo regime fiscale sono chiari a tutti. Eppure, c'è ancora qualche commercialista in giro che non conosce i vantaggi di questo regime e non lo consiglia subito ai clienti che potrebbero rientrarci.

    RispondiElimina
  48. Salve, un quesito tecnico: ho 31 anni, sono uno scenografo che lavora da anni con contratti a tempo determinato (una settimana, un mese, due mesi etc) con diversi datori di lavoro (case di produzione, televisive, teatrali etc). Ora, mi si prospetta la possibilità di fare dei lavori di design d'interni per abitazioni private, per famiglie e privati ai quali ovviamente dovrei fatturare. Per fatturare a singole persone fisiche dovrei aprire quindi la partita iva. La mia domanda, quindi, è se posso beneficiare dei superminimi e fatturare questi lavori di design ai singoli e al tempo stesso continuare (per la mia vecchia attività) a stipulare contratti a tempo con i precedenti datori di lavoro. Grazie mille per la risposta.

    RispondiElimina
  49. salve, ho un dubbio il mio commercialista afferma che i 30.000 euro in questo regime non vanno ragguagliati ossia aprendo oggi posso fatturare entro l'anno 30.000 eppure ovunque leggo il contrario qualcuno mi sa dire qualcosa in merito?

    RispondiElimina
  50. salve per attivitàdi design aprirò a brve la p.iva ai minimi ma ancora non riesco a capire come si pagherà l'imps . solo a fatura emessa oppure sempre e comunque indipendentemente dal fatturato annuo : se fatturo pago se non fatturo no??

    RispondiElimina
  51. ciao a tutti!!!come è possibile che avendo 2 lavori uno part time a tempo indeterminato e uno a progetto presso un call center dove non ho chiesto trattenute irpef come consigliato dalla commercialista mi sia ritrovata a versare un conguaglio irpef di 2800 euro?esagerato tenuto conto del basso reddito credo...

    RispondiElimina
  52. salve io vorrei capire una cosa mio marito che ha meno di 35 anni vorrebbe aprire la partita iva con regime dei minimi ma non ancora capito come si deve fare cioe quando si emette una fattura si scrive 4% e poi ogni anno quando fai la dichiarazione paghi lo stesso il 20% di iva
    aiutami oppure a chi mi devo rivolgere per avere informazioni piu dettagliate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Se tuo marito è iscritto a un ordine professionale, ha meno di 35 anni, fatturato inf. a 30000€ (vedi il post per dettagli) e il lavoro che svolgerà con l'apertura della p.iva non è in continuità con quello precedente indicherà in fattura il 4% come rivalsa Inarcassa e pagherà il 5% di tasse forfettarie. Cmq visto che le situazioni sono molto differenti tra loro ti consiglio di vedere il sito www.conilcontratto.it alla sezione collaboratore a P.iva e nel caso inviare una domanda dettagliata all'esperto risponde.

      Elimina
  53. Salve,

    aanzitutto i miei più sinceri complimenti per il supporto che questo forum sta fornendo a noi "lavoratori".

    Sono un ingegnere di 33 anni, non iscritto all'albo professionale, e lavoro da circa un anno per uno studio tecnico con "prestazione occasionale", sebbene faccia orari di ufficio, con un netto di 500 euro mensili.

    Siccome tra un mese sforo il tetto di 5000 euro per ritenute d'acconto (avendo fatto una prestazione occasionale anche per un altro committente), il titolare dello studio mi ha proposto l'apertura dell P.Iva col regime dei minimi, dopo aver ignorato le mie continue pressioni per l'ottenimento di un contratto di lavoro subordinato.

    Come mi consigliate di agire? Di aprire la P.Iva o di continuare a premere per un contratto (ho solo un mese di tempo...)?

    Dovendo aprire la P.Iva, sarebbe conveniente per me l'iscrizione all'albo professionale, viste le novità introdotte dal discusso art.9?

    L'azienda mi ha anche mostrato l'opportunità di poter continuare a fare prestazioni occasionali anche oltre i 5000 euro, ma con una ritenuta d'acconto più elevata.

    Grazie a tutto lo staff.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La scelta migliore sarebbe quella di avere un contratto di lavoro anche a tempo determinato e part-time, in questo modo ti vedresti riconosciuti i contributi previdenziali, malattia, ferie ecc... cosa che ora non hai perchè con la prestazione fino a 5000€ non sei obbligato all'inscrizione all'INPS. Devi capire se il tuo orientamento è verso un lavoro autonomo o verso un lavoro da dipendente. Nel primo caso: L'apertura della P.iva non è conveniente con una retribuzione di €500 mensili, non mi giocherei le agevolazioni per far contento il tuo datore di lavoro, ma le userei in futuro quando svolgerai un lavoro veramente autonomo e ti iscriverai all'ordine. Considera che se non sei iscritto all'ordine paghi il 33% per i contributi, + i costi della gestione della P.iva. Nel secondo caso: punterei al contratto a tempo determinato/partime o a un contratto a progetto, che secondo gli ultimi emendamenti del DDL lavoro dovrebbe avere una retribuzione minima agganciata al CCNL e i contributi ti sono versati per i 2/3 dal datore di lavoro.

      Elimina
    2. Tutto molto chiaro. Mi rivolgerò nuovamente al mio datore di lavoro per far valere la mia posizione e difendere i miei diritti, non solo per quanto è stato trattato in maniera chiara ed ineccepibile, ma anche perchè, volendo aprire la P.iva (iscrivendomi all'ordine per rientrare nella gestione contributiva dell'Inarcassa, più agevolata rispetto a quella dell'Inps), stando ai nuovi emendamenti sarei escluso dalla "lotta alle false P.iva", dunque nessuna tutela.

      In ogni caso, nessuna notizia per le prestazioni occasionali oltre i 5000 euro?

      Grazie mille dell'interessamento e del prezioso supporto.

      Elimina
    3. Oltre i 5000€ la prestazione occasionale è un buco nero perchè sei costretto ad iscriversi all'inps gestione separata e versare il 33% (che entrerà in vigore tra poco) inoltre che non dichiari almeno 14930€ non arrivi al minimo pensionistico e quindi quello che versi è, per ora, a fondo perduto. In più il tuo datore deve versare il 20% di ritenuta di acconto, attenzione perchè a volte viene calcolata sull'importo,cioè se prima ti davo 1000 ora ti dò 800. Lascerei perdere. Facci sapere come va a finire.

      Elimina
  54. Salve, ho visto che è uscita una nuova circolare, datata 30 maggio, dell'Agenzia dell'Entrate riguardante il regime agevolato per l'Imprenditoria Giovanile.
    Io svolgo attività su internet da casa di previsioni meteorologiche per un Portale web, con retribuzione arrivata a 1350 euro lordi: ho avuto due contratti a progetto entrambi di un anno dall'aprile 2009 a novembre 2011, separati da un periodo di rapporto occasionale. Poi in seguito ho ricevuto compensi per mezzo di una società estera, sempre per lo stesso incarico.
    L'azienda attualmente non è in grado d'assumere e quindi stavo seriamente considerando l'ipotesi di un'apertura P.Iva a regime agevolato. A parte le nuove norme del Parlamento sulla stretta delle P.IVA, per godere dei cosiddetti "superminimi" ho ben presente che l'attività non deve essere in continuità con quella svolta in precedenza, nell'ambito del triennio precedente all'apertura dell'attività. Leggevo però i chiarimenti della circolare n°17E Agenzia delle Entrate, ove si fa riferimento alla marginalità dell'attività svolta. Se non ho capito male, potrei usufruire del regime dei super minimi se l'attività svolta prima, anche in continuità, comprende un "periodo di tempo non superiore alla metà del triennio antecedente l’inizio dell’attività." Mi confermate che ho capito bene riguardo questo nuovo aspetto che emerge solo adesso? Facendo un po' di conti riguardo la mia situazione, per ricadere in questo requisito dovrei attendere almeno il mese d'ottobre 2012. Saluti

    RispondiElimina
  55. Salve, io ho avuto un attività imprenditoriale dal 2004 al 2009 con regime ordinario... ora vorrei aprire un'attività professionale, che non ha niente a che vedere con la vecchia attività svolta... posso usufruire del regime dei superminimi o devono passare tre anni...
    Grazie

    RispondiElimina
  56. Salve, avrei una domanda da porvi: Anche io sto per sforare i 5000 € e fino ad oggi ho sempre collaborato per uno studio con ritenuta di acconto del 20% e non superando i 5000 non ho mai avuto l esigenza di aprirmi P.Iva. La mia domanda è questa. Se apro adesso la partita Iva a regime agevolato. CHe tipo di fatturato minimo annuo devo avere per giustificare l'apertutra stessa della partita Iva? Vui faccio un esempio pratico: io a fine anno considerando che siamo ad Luglio credo che totalizzero circa 8 000 di fatturato, mi conviene aprirla??

    RispondiElimina
  57. Salve,
    sono alla scadenza del contratto che non mi verrà rinnovato (assunto come addetto alla manutenzione degli impianti vari). Posso aprire la partita iva come minimo e lavorare nella stessa azienda come addetto alla produzione?
    Grazie

    RispondiElimina
  58. Buongiorno! Sono una psicologa iscritta all'albo dal 2004.
    Ho da anni un contratto a progetto per "ricerca e selezione" con un'azienda. Dato che pero' voglio iniziate a intraprendere attività clinica (sto per diventare anche psicoterapeuta)Vorrei aprire p.iva usufruendo dei minimi visto che a breve compirò 35 anni.
    Secondo voi le attività sono sufficiente te diversificate visto che la selezione non e' riservata ai soli psicologi( anche se in quanto tale posso avvalermi di test di personalità)?
    Grazie per la risposta

    RispondiElimina
  59. c'è da chiarire che il regime dei superminimi non è molto conveniente per chi ha fatturati medio/bassi e molte spese scaricabili, infatti pur avendo una gestione semplificata non è possibile scaricarsi per intero le spese e in molti casi conviene aprire la P.iva con il regime forfettario.

    Per anonimo 18.15: devono passare almeno 3 anni dalla chiusura della precedente posizione per usufruire dei superminimi.

    Per anonimo 10.23: Non esiste un minimo di fatturato per aprire la P.iva, attenzione però a quale ente previdenziale di iscriverai, con Inarcassa ad esempio devi sempre pagare il minimo, agevolato per 5 anni.

    Per anonimo 15.07: bisogna capire se la figura di "addetto alla produzione" è ascrivibile tra le forme di lavoro autonomo, detta così sembrerebbe di no, tra l'altro il tuo caso è l'esempio lampante del passaggio da lavoratore a contratto a finto autonomo, ricorda che per il DL sono considerati finte p.iva i lavoratori NON iscritti a un ordine che fatturano per 8 mesi a un unico committente e hanno una postazione fissa di lavoro negli spazi dell'azienda.

    per anonimo 2012: Bisogna capire se nel contratto è specificata la tua qualifica professionale in quel caso si ha la mera prosecuzione dell'attività. Considera anche il fatto che con i superminimi non puoi scaricare interamente le spese professionali e, forse, per la tua nuova attività sarebbe più conveniente aprire P.iva con il forfettone.

    RispondiElimina
  60. ciao vorrei aprire una p.iva agevolata a settembre, dovrò pagare delle tasse per i mesi precedenti oppure solo quelle da settembre alla fine dell'anno?
    grazie

    RispondiElimina
  61. Salve, ho aperto la partita agevolata con regime dei minimi il 02/11/2011 a 34 anni e due mesi dopo è cambiato tutto.Il mio commercialista sostiene che dal prossimo anno, nonostante il mio reddito sia stato di 20.000e., scade il mio regime agevolato e dovrò rientrare a pieno titolo in una con gli studi di settore.
    Potreste dirmi se è così o posso usufruire per altri 3 anni di quella agevolata?
    Grazie moltissimo, rimango in attesa di una Vs. gentile risposta.

    RispondiElimina
  62. salve, ho bisogno di un consiglio, ho aperto da poco p.iva, ma allo stesso tempo sono anche socio di una srl, posso godere dei superminimi?

    RispondiElimina
  63. Si, però le due attività devo essere differenti e non ci deve essere continuità. Inoltre devi rispettare i 30000€ annui di reddito complessivo e gli altri requisiti, beni strumentali ecc...

    RispondiElimina
  64. Salve sto pensando di aprire un attività a settembre devo pagare le tasse di tutto il 2012 o solo da settembre a dicembre e quando piu o meno grazie

    RispondiElimina
  65. Ciao Salvatore,
    un pò astratta come domanda! Cmq per quanto riguarda la partita iva pagherai le imposte solo per il fatturato da settembre a dicembre, è chiaro che nel tuo reddito del 2011 concorreranno anche, eventuali redditi, da altra forma di lavoro, che hai accumulato. Ricordati che se sei un'iscritto all'ordine dovrei iscriverti alla previdenza relativa al tuo ordine, sennò alla Gestione separata dell'INPS, pagherai sempre relativamente ai mesi di iscrizione.

    RispondiElimina
  66. Io ho un associazione srl che offre servizi di guardie mediche in svariate cliniche. Alcuni professionisti hanno il regime dei minimi, io fino a qualche tempo fa pagavo la cifra al netto e loro mi facevano la fattura con la ritenuta d'acconto, adesso io dovrei dargli la cifra a lordo e loro mi dovrebbero fare ma fattura senza ritenuta d 'acconto. Ma io non ci vado a perdere così? Prima io davo 80 adesso devo dare 100 cambia qualcosa? Grazie siete tutti veramente preparati su questo argomento

    RispondiElimina
  67. Ciao a tutti!

    sono un lavoratore a Progetto da ormai diversi anni e ora vorrei aprire anche una P.IVA per la vendita online principalmente di servizi, che almeno per i primi 6-12 mesi dubito mi possa fornire reddito. La mia domanda è: devo versare comunque i contributi minimi INPS? A quali altri costi vado incontro? Posso usufruire comunque del regime dei minimi?

    Vi ringrazio in anticipo per le eventuali risposte!

    A presto
    Paolo F.

    RispondiElimina
  68. Per quanto riguarda il Regime dei Minimi la nuova attività non deve essere in continuità con la precedente, il reddito annuo inferiore a 30000€ e acquisto beni strumentali inferiore a €15000. Si pagano il 5% di tasse. In ogni caso appena si apre la P.iva bisogna iscriversi all'INPS gestione separata e versare una aliquota del 27,72% sul reddito. Se il proprio versamento non arriva al contributo minimo che è pari a circa €4100 annui vengono conteggiati solamente i mesi relativi ai fini pensionistici, cmq una miseria! Quindi sul tuo reddito dei sottrarre il 32,72% più spese commercialista e puoi usufruire dei minimi per 5 anni o fino al raggiungimento dei 35 anni. Un saluto e a presto

    RispondiElimina
  69. Salve, mi affaccio ora al mondo del lavoro e sono molto confuso. Sono un medico ed intento lavorare in qualità di guardia medica presso la mia ASL. Ora mi chiedo: il limite dei 30000 euro annui si riferisce ai soldi lordi percepiti dall'asl(sui quali pagare poi il 5% di tasse) o al reddito (immagino stipendio asl meno costi sostenuti per l'attività)? Chiedo questo perchè probabilmente la paga lorda ricevuta dall'asl potrebbe essere di poco eccedente i 30000 euro. Inoltre dal reddito su cui pagare le tasse vanno scorporati i costi della previdenza ENPAM (12.5% sul netto eccedente i 5000 euro)?

    RispondiElimina
  70. Il reddito, che non deve superare i 30 mila annui, è dato dal fatturato meno i costi per l'attività, i passivi e la quota da scaricare per la previdenza e la quota iscrizione ordine.

    RispondiElimina
  71. Buongiorno, sono una donna di 50 anni, ho fatto sempre la mamma/casalinga ed ora che i miei ragazzi sono cresciuti, vorrei iniziare una piccola attività. Ho frequentato diversi corsi per wedding planner e organizzazione di eventi e, visto che il costo della vita è sempre più alto, vorrei provare a inserirmi nel mondo del lavoro.
    Mi sembra di aver capito, leggendo le vostre "preziose" informazioni che, malgrado la mia non più giovane età, posso usufruire del nuovo regime dei minimi per 5 anni.
    Mi sembra, inoltre, che il reddito annuo non deve superare i 30.000 euro.
    Evidentemente mi rivolgerò (sempre che troverò clienti!)esclusivamente a privati, quindi mi chiedo: devo emettere una semplice ricevuta (di quelle che si comprano da buffetti) senza applicare ritenuta d'acconto ma citando la dicitura da voi riportata? O devo emettere una fattura esente da IVA? La mia prima domanda è quindi : DEVO APRIRE UNA PARTITA IVA o non è necessario, non dovendola applicare?
    Non ho ben capito a cosa si riferisce quell'aliquota del 4% che lei citava in risposta ad un utente, riferita a clienti "privati" e non a società.
    In conclusione: Posso emettere una semplice ricevuta, senza aprire partita IVA, con l'apposizione del solo bollo di 1,81 euro (per importi superiori ai 70 euro)e pagando il 5% sul reddito totale annuo in sede di dichiarazione dei redditi????
    Nelle ricevute/fatture che andrò ad emettere posso citare semplicemente "PRESTAZIONE DI SERVIZI"?
    Vi ringrazio in anticipo per il tempo che vorrete dedicarmi e aspetto una vostra cortese risposta.
    Una mamma in imprenditrice!

    RispondiElimina
  72. Fino a 5000€ annui e per meno di 30gg con lo stesso committente è possibile lavorare in regime di "prestazione occasionale" e il datore di lavoro dovrà versare la ritenuta di acconto del 20%, ma non devi iscriverti all'INPS gestione separata. qui puoi trovare il modulo per le ricevute.http://www.drogbaster.it/Fattura-prestazione-lavoro-occasionale.htm

    Se superi i 5000€ sei obbligata ad aprire P.iva ed ad effettuare l'iscrizione all'INPS gestione separata, con un costo del 27,72% sul tuo fatturato + 5% di tasse. Con il Regime dei minimi non devi versare l'iva e il datore di lavoro non deve versare la ritenuta d'acconto del 20%. Qui puoi trovare un modello di fattura. Cmq non sei obbligata a tenere libri contabili, ma solo a conservare le fatture emesse. Un saluto alla mamma imprenditrice!

    RispondiElimina
  73. Buongiorno, sono un consulente di 29 anni.
    Ho aperto la partita iva con regime dei minimi nel 2008. Mi sembra di aver capito che facendo parte del regime naturale dei minimi rientro nella nuova tassazione del 5%. La cosa che non mi è chiara è fino a quando ne potrò usufruire? Fino ai 35 anni? Oppure essendo la legge retroattiva il 2012 corrisponde al quinto e ultimo anno?

    Grazie in anticipo, Saluti
    Giancarlo

    RispondiElimina
  74. Buongiorno, sono un saldatore di 42 anni.
    Esercito questa attività da molti anni come lavoratore dipendente a tempo indeterminato, avrei la possibilità di collaborare anche con altre aziende diverse da quella in cui sono assunto ma quasi tutte dello stesso settore, vorrei sapere se x il pagamento delle mie prestazioni (visto che nn si parla di grandi cifre) sarebbe meglio la ritenuta d'acconto con codice fiscale o la partita iva, magari con il regime dei minimi?? Grazie e complimenti. Fabio

    RispondiElimina
  75. Per quanto riguarda il regime dei minimi non puoi accedervi perchè l'attività è la stessa del tuo contratto a tempo indeterminato, se gli importi sono inferiori ai 5mila € annui puoi utilizzare la ritenuta d'acconto senza obbligo di iscrizione all'inps gestione separata.

    RispondiElimina
  76. Buongiorno, sono un avvocato rientrante nel regime dei minimi. Avrei bisogno di sapere se nei limiti di € 30.000,00 per potervi rientrare deve essere calcolato anche l'anticipo che viene imposto al cliente per la cassa di previdenza (del 4%).
    Inoltre cosa si intende fatturato meno costi dell'azienda (posso detrarre ad esempio i costi della casa ad uso promiscuo, ovvero i costi del commercialista, dell'iscrizione all'ordine o di contributi unificati acquistati?).Sono al limite dei 30.000€ e devo ancora emettere due fatture, quindi devo valutare bene ed evitare di uscire da questo regime.
    La ringrazio per la disponibilità.
    Maria

    RispondiElimina
  77. Salve.. sono un infermiere relativamente neo laureato... sto lavorando presso una struttura privata convenzionata (rsa) da 9 mesi come dipendente assunto a tempo indeterminato. Ho 24 anni.
    Vorrei capire (visto che se parlo con dieci persone diverse mi dicono 10 cose diverse), la percentuale precisa di tasse che dovrei pagare a fine anno (che se ho ben capito è del 5% o 5% + un x% per altre cose che non so?) se apro anche la partita iva per fare prestazioni occasionali esterne.
    Vorrei inoltre capire se questa cosa sarebbe vantaggiosa in qualunque caso, oppure se esiste, come qualcuno ha accennato, un minimo di tasse minimo che non va in base al guadagno ma che è basato sulla previsione del guadagno.
    In poche parole...dopo che apro partita iva...se guadagno 0 alla fine dell' ano pago 0?
    O anche se guadagno 0 magari mi ritrovo a pagare 5000?

    Spero di essere stato chiaro, e ringrazio anticipatamente

    RispondiElimina
  78. Salve,
    sono un ingegnere di 28anni abilitato ma non ancora iscritto all'albo. Da quasi 3 anni lavoro presso un'azienda: un anno di stage e più di un anno e mezzo con contratto a progetto. Il 31 dicembre mi scade il contratto a progetto. Non potendo, a causa della nuova norma, rinnovarmi il contratto a progetto, mi è stato chiesto di iscrivermi all'albo, ad inarcassa ed aprire la P.IVA in modo da poter lavorare nella stessa sede, con gli stessi orari e con gli stessi obiettivi però facendo all'azienda delle fatture ogni tanto. In queste condizioni credo quindi di non rientrare nel regime dei minimi, ma in quale regime rientro? In internet non riesco a trovare risposta a questo mio dubbio. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusaci per la risposta tardiva. A parte il fatto che l'azienda ti chiede un illecito, cioè aprire una finta p.iva, ma questa ormai è la prassi che ha fatto si che nascesse la nostra associazione. Chiaramente la tua azienda ti richiede l'iscrizione all'albo in modo da non incorrere nella presunzione di finta p.iva introdotta dalla riforma fornero che però, guarda caso, esclude gli iscritti agli albi professionali! Tornando a bomba: puoi iscriverti al regime dei minimi se il tuo precedente contratto era per una mansione diversa (es: contratto a progetto come disegnatore, p.iva come ingegnere)se non fosse così puoi optare per il regime superminimale per redditi inferiori ai 30mila annui considerando che rispetto al precedente pagherai l'iva + irpef. E' sostanziale farsi riconoscere e spalmare sulle proprie fatture le spese previdenziali (1600 annue per i primi 5 anni)!

      Elimina
  79. salve,
    sono un attore di 27anni iscritto all'enpals;nel 2007 mi hanno fatto aprire la partita Iva anche se le mie erano prestazioni occasionali. Ho continuato anche nel 2008,2009,2010 e 2011 sempre piccoli importi(reddito 2007=euro1600 ;2008=euro 1750 , 2009=euro 2200 ; 2010=euro 1900 ; 2011=euro 2550).
    Nel 2012 ho cominciato ha fare acquisti di piccole attrezzature e ho inziato anche a fatturare le mie pretazioni con addebito IVA e rivalsa contributi Enpals 9,19% e ritenuta di acconto 20% .
    Mi viene il dubbio che ,potendo rientrare nel regime agevolato(no addebito IVA e R.A.), ho emesso fatture in modo errato.
    Quindi : 1)rientro nel regime agevolato 2012 ?
    2°)per le fatture emesse nel 2012 cosa accade ?

    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà potevi rientrare nel regime dei minimi e successivo superminimi, anche se, con fatturati inferiori ai 3000euro annui, potevi semplicemente fare la ritenuta di acconto senza l'obbligo di iscrizione a una cassa previdenziale.
      Per quanto riguarda l'iva versata penso sia difficile un recupero anche perchè l'hai portata a scomputo con gli acquisti. Se i tuoi redditi sono inferiori ai 3000€ annui ti conviene utilizzare la collaborazione occasionale con ritenuta di acconto senza avere la partita iva.

      Elimina
  80. Salve, sono una progettista/consulente di 33 anni. Dopo quasi 6 anni di contratti a progetto per un'azienda del settore illuminazione (industria), mi hanno costretto alle dimissioni e ora voglio intraprendere libera professione (sono laureata in design, quindi non ho nessun albo professionale come ingegneri e architetti). Per ora potrei collaborare con un agente di commercio (enasarco) che rappresenta diverse aziende, io effettuerei i progetti e mi fatturerebbe le prestazioni di volta in volta, ma in tal modo risulterebbe sempre un unico committente (almeno fin quando non arrivano altri lavori da altre realtà, tipo studi di architettura ecc.).
    Vorrei capire se la scelta migliore è aprire partita iva e se è possibile rientrare nel regime dei minimi.
    Grazie mille dell'aiuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per iscriverti al regime dei minimi i tuoi precedenti contratti a progetto devono avere un campo professionale differente da quello per cui aprirai la p.iva, altrimenti si configura la continuità lavorativa. Ad esempio se apri la p.iva come designer non puoi avere i precedenti contratti per lo stesso ruolo. Per quanto riguarda l'unico committente, la presunzione di finta p.iva scatta con un reddito annuo lordo inferiore ai 18mila euro circa sennò anche se fatturi per un unico committente non c'è problema. Valuta anche l'opzione (forse più conveniente) di aprire la p.iva con il regime del "supeminimale" ex forfettone, per redditi max di 30mila euro l'anno, che in alcuni casi è più conveniente perchè ti puoi scaricare maggiori spese.

      Elimina
  81. Salve, ho lavorato con contratto a progetto per una ditta di riscossione dei tributi e dei diritti per le pubbliche affissioni, ditta che lavora in appalto per i comuni. All'inizio dell'anno mi hanno mandato una raccomandata con scritto che la collaborazione cessava il 31/12 a seguito della riforma del lavoro "legge Fornero". Preciso che l'appalto con il comune in questione non è terminato. Ora se apro la partita iva per poter continuare a lavorare sempre con questa ditta, rientro nel regime dei minimi o è mera prosecuzione dell'attività precedente? Questa raccomandata che ho ricevuto può essere intesa come licenziamento o perdita di lavoro non dipeso da me?
    Grazie per la risposta.

    RispondiElimina
  82. Gentilissimi,
    ho un dubbio a proposito del regime dei nuovi minimi:
    con il regime dei nuovi minimi si può essere un socio fondatore di un'Associazione culturale ONLUS? L'attività con cui è registrata la partita iva e quella dell'associazione sarebbero all'incirca le stesse, ovvero attività teatrale.

    Grazie mille!

    RispondiElimina
  83. Ciao,

    Il mio nome è Mr. Fred Peterson Io sono il proprietario di fredpetersonworldloan Offro prestiti a un tasso di interesse del 3%. se si ha realmente bisogno di un prestito è necessario compilare il modulo di richiesta preventivo di seguito prima di poter iniziare legalmente questa transazione. i tuoi dati sono al sicuro con noi, quindi non hai nulla di cui preoccuparsi.

    Se siete interessati, vi prego di contattarmi tramite il mio indirizzo di posta elettronica fredpetersonworldloan@yahoo.com.

    Cordiali Saluti

    fred

    RispondiElimina
  84. Dear Sir / Madam,

    Avete mai provato a prendere in prestito fondi, aiuti finanziari, o avete bisogno di un finanziatore affidabile per aiutarvi a soddisfare le vostre esigenze e necessità. Offriamo prestiti (€1,000.oo), (€ 10.000,00), (€ 300.000.000,00). Durata del prestito da 1 a 30 anni (massimo). Offriamo un tasso di interesse del 3% del prestito, nessun controllo del credito, offriamo prestiti personali, consolidamento del debito, l'espansione delle attività. Prestiti per qualsiasi motivo! Forniamo una richiesta cortese per tutti gli attuali e clienti prospettiva, vi aiutiamo a realizzare i vostri sogni.

    Se siete interessati, vi preghiamo di contattarci via email: abdulhamidfinance@yahoo.com

    Aspettiamo la vostra risposta urgente
    Abdul - Hamid
    M / D Finance Abdul-Hamid

    RispondiElimina
  85. Avete bisogno di un prestito? se si applica per un prestito con basso tasso di interesse al 3 % , contattare indietro via Email : (georgeanderson.loanfirm255@gmail.com) .

    offerta di prestito

    RispondiElimina
  86. Buongiorno (e buon anno!), sono presidente di una associazione culturale che negli ultimi due anni ha svolto prevalentemente attività di formazione rivolta agli associati... diciamo così... dall'associazione ho percepito il rimborso spese delle spese vive sostenute e documentate. Io risulto attualemente disoccupato da più di un anno. La mia domanda è: vorrei aprire la p.iva con il regime dei minimi e mantenere il mio ruolo di presidente nell'associazione, continuando a occuparci di ricerca sociale come già facciamo. Vorrei dare alla mia nuova attività con p.iva lo stesso nome e logo dell'associazione (perchè già noto in alcuni ambienti) e l'attività si occuperà anche di formazione nello stesso ambito. All'associazione cambierei logo... Che rischi ci sono che l'attività venga vista come prosecuzione di altra attività? Il rischio è che non mi accettino la domanda di apertura della p.iva o che intervengano dopo? o che altro? grazie davvero!

    RispondiElimina
  87. Stai bisogno di un prestito urgente? Avete bisogno di qualsiasi tipo di prestito per avviare un'impresa? Avete bisogno di un prestito per comprare una casa o una macchina? Oppure avete bisogno di un prestito per pagare le bollette o per prendersi cura della vostra auto? Se sì email noi oggi a jonnafinance@outlook.com e ottenere il vostro prestito ..

    Email: jonnafinance@outlook.com
    Saluti
    Mr Jonna

    RispondiElimina
  88. Avete bisogno di un prestito? Sei stato alla ricerca di dove trovare un prestito? Avete cercato di ottenere qualsiasi tipo di prestito? quindi applicare subito? (rodrigoluliloanfirm@yahoo.com) se si vuole ottenere un prestito conveniente. Prestito è offerto qui a un tasso di interesse molto basso del 3%. Contattaci subito se siete interessati.

    Volentieri Attendo vostra risposta rapida,

    Mr Rodrigo Luli

    RispondiElimina
  89. buongiorno
    Siete un dirigente aziendale, un padre di famiglia, una madre di famiglia o meglio una persona avente bisogno di colpo di mano finanziario rapidamente tenuto conto della vostra situazione finanziere visto che tutte le banche e istituti finanziari vi mettono; o siete alla ricerca di un credito (consumo, rinnovamento, settore immobiliare, affare ecc.) Per ciò se siete seri non stimolare di contattarcelo per smalto: moraismanuel14@yahoo.fr

    RispondiElimina
  90. Avete bisogno urgente / prestito legit? se sì, mandaci una email a: johnsonleehelpfund@qq.com le seguenti informazioni,

    Nome e cognome
    importo
    durata
    Numero di telefono
    paese

    RispondiElimina
  91. se avete bisogno di un prestito legittimo per pagare le bollette tornare a noi ora via mail johnlutherloanfirm1@outlook.com
    in modo che possiamo aiutarvi
    saluti

    RispondiElimina
  92. ciao

    ed hai bisogno di prestito urgente per pagare il debito? Sei stato negato di prestito dalla banca? Oppure avete bisogno di un prestito per pagare le bollette o impostare l'azienda? non più ti preoccupare, il tuo aiuto arriva ora, azienda Mr.mavis è una società di prestito di prestito che offre tutti i tipi di prestito per le persone, le imprese che hanno bisogno di prestito con un basso tasso di interesse del 3% per email a: mavisloancompany@gmail.com

    MODULO DI PRESTITO DOMANDA

    I nomi completi:
    Importo necessario come prestito:
    Durata del prestito:
    Numero di telefono:
    Nazione:
    Regione / Provincia:
    Reddito mensile:
    Stato civile:

    attendere la risposta presto

    Mr. mavis

    RispondiElimina
  93. Pensi di ottenere un prestito? siete seriamente bisogno di un prestito urgente per avviare la propria attività? Sei in debito? Questa è la tua occasione per raggiunto il vostro desiderio perché diamo fuori prestito personale, prestito d'affari, e prestare società, e tutti i tipi di prestiti a tasso di interesse del 3% per maggiori informazioni contattaci subito via E-mail: kia_credit@blumail.org

    RispondiElimina
  94. buongiorno
    Siete un dirigente aziendale, un padre di famiglia, una madre di famiglia o meglio una persona avente bisogno di colpo di mano finanziario rapidamente tenuto conto della vostra situazione finanziere visto che tutte le banche e istituti finanziari vi mettono; o siete alla ricerca di un credito (consumo, rinnovamento, settore immobiliare, affare ecc.) Per ciò se siete seri non stimolare di contattarcelo per smalto: moraismanuel14@yahoo.fr

    RispondiElimina
  95. Ciao

    Sei un uomo d'affari o una donna? Sei in qualsiasi stress finanziario o hai bisogno di fondi per avviare la propria attività? Avete un basso punteggio di credito e si stanno trovando difficoltà a ottenere un prestito da banche locali e altri istituti finanziari?

    a) prestito personale, Business Expansion.

    b) Business Start-up e l'istruzione.

    c) consolidamento del debito.

    d) prestiti di denaro duro.

    Il nostro metodo vi offre la possibilità di indicare l'importo del prestito necessario e anche la durata che può permettersi di completare il rimborso del prestito con un tasso di interesse del 2%. Questo vi dà una reale possibilità di ottenere i fondi necessari. Ti interessa email noi oggi a am.credito@blumail.org

    RispondiElimina
  96. nuovo aggiornamento dal finanziamento bancario Scozia Canada .. avete bisogno di un prestito di qualsiasi importo da ogni parte del mondo con 7 giorni di garanzia si prega di contattarci via questa e-mail (sotiabankcanada@gmail.com) per maggiori dettagli ... ed essere informati che noi calcoliamo il vostro prestito a 2% in qualsiasi quantità si reqire dalla nostra banca.
    prestito scotia Mr Jim David

    RispondiElimina
  97. Ciao,

    Siamo creati per aiutare le persone in necessità di aiuti, offriamo prestito a tasso di interesse del 3%, come help.So finanziario se si stanno attraversando difficoltà finanziarie o siete in qualsiasi disordine finanziario e avete bisogno di fondi per avviare una propria attività, o avete bisogno di un prestito pagare il debito o pagare le bollette, avviare un business bello, o si stanno trovando difficoltà a
    ottenere prestiti di capitale da banche locali, vi preghiamo di contattarci via e-mail: jimbufferloanfirm@gmail.com

    Sei consigli per riempire e restituire i dettagli di seguito ..

    Domanda di credito

    Nome del richiedente:
    Importo necessario:
    Durata di prestito:
    paese:
    occupazione:
    genere:
    Età:
    telefono:
    Reddito mensile:
    Scopo del prestito:

    Vi preghiamo di contattarci via e-mail: jimbufferloanfirm@gmail.com

    In attesa di vostra risposta.

    Mr. Jim Buffer

    RispondiElimina
  98. Avete bisogno di un prestito urgente ? Se sì contattarci all'indirizzo (georgeanderson.loanfirm255@gmail.com) per ulteriori informazioni .

    RispondiElimina
  99. buongiorno
    Siete un dirigente aziendale, un padre di famiglia, una madre di famiglia o meglio una persona avente bisogno di colpo di mano finanziario rapidamente tenuto conto della vostra situazione finanziere visto che tutte le banche e istituti finanziari vi mettono; o siete alla ricerca di un credito (consumo, rinnovamento, settore immobiliare, affare ecc.) Per ciò se siete seri non stimolare di contattarcelo per smalto: moraismanuel14@yahoo.fr

    RispondiElimina
  100. Avete bisogno di un prestito? Sei stato alla ricerca di dove trovare un prestito? Avete cercato di ottenere qualsiasi tipo di prestito? quindi applicare subito? (rodrigoluliloanfirm@yahoo.com) se si vuole ottenere un prestito conveniente. Prestito è offerto qui a un tasso di interesse molto basso del 3%. Contattaci subito se siete interessati.

    RispondiElimina
  101. Ciao, Hai bisogno di prestito urgente? contattare jamesharryloanfirm@yahoo.com o visitare www.jamesharryloanfirm.wix.com/jamesharry.
    Io sono il signor James Harry un prestatore di prestito privato e io sono qui per rendere i vostri sogni di ottenere un prestito si avvera. Avete bisogno di un prestito urgente? Avete bisogno di un prestito per pagare i debiti? Avete bisogno di un prestito per espandere probabilmente la vostra attività o avviare la propria attività, allora noi siamo qui per voi con un prestito di basso tasso di interesse più basso del 3% e si può ottenere un prestito di $ 1.000 a $ 100.000.000,00 e una durata massima del prestito di . fino a 50 anni Così ora ci contatti via e-mail a jamesharryloanfirm@yahoo.com o visitare la nostra pagina web: http://www.jamesharryloanfirm.wix.com/jamesharry per maggiori informazioni sul contatto prestito qui sotto:
    Email: jamesharryloanfirm@yahoo.com
    Sito web: www.jamesharryloanfirm.wix.com/jamesharry
    James Harry.

    RispondiElimina
  102. Avete bisogno di un prestito? Sei stato alla ricerca di dove trovare un prestito? Avete cercato di ottenere qualsiasi tipo di prestito? quindi applicare subito? (rodrigoluliloanfirm@yahoo.com) se si vuole ottenere un prestito conveniente. Prestito è offerto qui a un tasso di interesse molto basso del 3%. Contattaci subito se siete interessati.

    RispondiElimina
  103. prestito tra privato offerta seria

    Io sono una persona che fornisce prestiti a partire da 1000 €
    € 150 999 000, troverete un prestito
    continuare le loro attività, che si tratti di un progetto o
    Acquistare un appartamento. Tuttavia, le condizioni offerte dalla banca. Tutte le persone saranno in grado di rispondere alla loro condizione, il tasso di interesse è del 3% all'anno. o se avete bisogno di soldi per altri motivi, vi prego di contattarmi per ulteriori informazioni, si prega di contattare su questa email: kenlexloanhome1@outlook.com

    RispondiElimina
  104. Io sono la signora brabra gancio di nome. Io vivo in Italia, voglio usare questo mezzo per avvisare tutti i richiedenti prestito per stare molto attenti perché ci sono truffe ovunque.Pochi mesi fa, finanziariamente ero sforzato, e a causa della mia disperazione stavo ingannato da diversi istituti di credito online. Io avevo quasi perso la speranza fino a quando un mio amico mi fatto riferimento a un creditore molto affidabile chiamato signora Kate Lisa che mi presti un prestito non garantito di 85.000 sotto 20 minuti senza stress. Se hai bisogno qualsiasi tipo di prestito solo contatto lui ora via: {mrskatelisaloanhome1@gmail.com} sto usando questo mezzo per avvisare tutti richiedenti di prestiti a causa l'inferno che attraversato nelle mani di quei creditori fraudolenti. E non vorrei che anche il mio nemico passare attraverso tale inferno che attraversato nelle mani di quegli istituti di credito online fraudolente, di aiutarmi a passare questa informazione vorrà anche ad altri che hanno anche bisogno di un prestito una volta hanno anche ricevuto vostro prestito dalla signora Kate Lisa prego che Dio dovrebbe darle una lunga vita.

    Dio benedica lei per sempre.

    brabra

    RispondiElimina
  105. Che storia incredibile nella mia vita, il mio nome è la signora Priscilla Jose scorsa settimana che stava cercando un prestito di 580.000,00 allora posso richiedere un prestito in una delle società di prestito online dove ero truffa circa 6000 dei prestiti nel Regno Unito, ma quando ho messo il lamentarmi mio buon amico mi ha detto che l'unico posto per ottenere un prestito on-line, la società è al 100% di garanzia che se applico nel business che per ottenere il prestito senza alcun ritardo nella transazione, per cui chiedo al azienda dove posso trovare il mio prestito la scorsa settimana, quindi il mio consiglio alla gente è che il nuovo modo in cui società è il posto migliore per ottenere un prestito online senza alcun ritardo OK. Per e-mail: mrskatelisaloanhome1@gmail.com così sto qui movimentazione mio progetto di business in modo che io vi consiglio il pubblico che c'è ancora alcuni istituti di credito di prestito legittimi così la posta elettronica la signora Kate Lisa e si incassa il prestito entro 10 minuti va bene, così io sarò qui ad aspettare a qui la tua testimonianza Dio vi benedica.

    La signora Priscilla Jose

    RispondiElimina
  106. Siamo Governo ha approvato e certificato prestatore di prestito nostra azienda offrono prestiti che vanno da personale ai prestiti industriali alle persone interessate o aziende che sono alla ricerca di aiuti finanziari a tasso negoziabile 3% Possibilità di cancellare il dept., Avviare o incrementare il tuo business con un prestito dalla nostra società di prestito è dato in Sterline (£), dollaro ($) e Euro. Quindi, chiedere un prestito ora persone interessate devono contattare per ulteriori informazioni. Compila informazioni sui dati del mutuatario. Contattaci subito via: lawrenceloanfirm@yahoo.com
    DATI DEL DEBITORE
    (1) Nome completo:
    (2) Paese:
    (3) Indirizzo:
    (4) Città:
    (5) Sesso:
    (6) Stato civile:
    (7) Professione:
    (8) Numero di telefono cellulare:
    (9) Reddito mensile:
    (10) Prestito Importo necessario:
    (11) Prestito Durata:
    (12) Scopo del prestito:
    Grazie per la vostra comprensione in quanto non vediamo l'ora di sentire da voi presto.
    EMail: lawrenceloanfirm@yahoo.com
    Cordiali saluti
    gestione
    Mr. Mark Lawrence.

    RispondiElimina
  107. Avete bisogno di un prestito urgente? Avete bisogno di qualsiasi tipo di prestito per avviare un'impresa? Avete bisogno di un prestito per comprare una casa o una macchina? Oppure avete bisogno di un prestito per pagare le bollette o per prendersi cura della vostra auto? Se sì email noi oggi a jonnafinance@outlook.com e ottenere il vostro prestito ..

    Email: jonnafinance@outlook.com
    Saluti
    Mr Jonna

    RispondiElimina
  108. Ciao Amato Popolo,

    Sono la signora Mary Smith sto scrivendo questa lettera perché sono davvero grato per quello che la signora Clara Morgan ha fatto per me e la mia famiglia, quando ho pensato che non c'era speranza è venuta e rendere la mia famiglia sentire di nuovo vivo da noi leader prestito basso tasso di interesse di 2% non ho mai pensato che ci sono ancora dei veri finanziatori prestito in Rete, ma con mia grande sorpresa ho ottenuto il mio prestito senza perdere molto tempo, quindi se siete lì fuori in cerca di un prestito di qualsiasi importo vorrei che alla posta elettronica VIA (clara_morgan@outlook.com), vi auguro tutto il successo

    grazie
    La signora Mary Smith

    RispondiElimina
  109. Attenzione cercatori di credito,
    Avete bisogno di un prestito immediato per risolvere le vostre esigenze finanziarie?
    Offriamo servizi finanziari a basso tasso di interesse del 3% contattaci oggi. voi
    forte il benessere è facile da capire orientamento / sarà fornito consulenza e
    noi con le seguenti informazioni, se siete interessati a raggiungere la libertà finanziaria. contattarci all'indirizzo Via: kent_lisaloanfirm@hotmail.com
    Nomi completi: ----------------------------
    Nazione: --------------------------
    Importo necessario: --------------------------
    Durata del prestito: ---------------------------
    Paese / Regione: ----------------------
    Indirizzo di casa: -------------------
    Il tuo numero di telefono: -----------------------
    occupazione:
    Reddito mensile: ------------------------------
    Età: -------------------------
    Attendiamo la vostra risposta
    Saluti
    La signora, Lisa

    RispondiElimina
  110. Urgente bisogno di prendere in prestito i soldi per pagare le bollette? E iniziare una vita migliore? Se è così, le vostre preghiere sono state esaudite solo con Kate Financial Loan Company vengono prestito tasso di interesse del 2%, quindi se siete interessati ad ottenere prestiti dalla nostra azienda, compilare un modulo da compilare. recuperare le informazioni qui sotto e tornare a noi.

    Nome completo:
    Località:
    paese
    stato:
    mensile:
    Importo del prestito desiderato.
    durata:
    Età:
    Sesso:
    Linea telefonica:

    Si prega di notare che tutte le risposte saranno inviati alla nostra email: kateloancompany22@gmail.com.
    grazie
    Mrs.Kate Alexandra

    RispondiElimina
  111. Avete bisogno di un prestito urgente ? se sì, di contattarci per ulteriori dettagli Email :georgeanderson.loanfirm255@gmail.com

    RispondiElimina
  112. Estimado cliente estimado ,

    Le invitamos a la firma del préstamo Andrew Smith. Actualmente estamos dando préstamos a cualquier parte del mundo a una tasa de interés del 2 %. Si está interesado, contacto Mr Andrew Smith con la dirección de correo electrónico abajo Email: andrewsmithloanfirm@gmail.com

    Damos préstamos a tasa de interés del 2%. A cualquier parte del mundo . Con una duración de entre 1 a 25 años .

    También Damos solamente préstamos a los solicitantes de entre 18 años y más . Usted tiene que completar los siguientes datos sobre usted y su propuesta de modo que voy a saber cómo ayudar .

    FORMULARIO DE SOLICITUD DE PRÉSTAMO

    * Nombre completo: .............
    * Edad : ..........................
    * Sexo .......................
    * Dirección: .....................
    * Estado : ................
    * País : ......................
    * Nombre de la empresa (si la hubiera ) : ..........
    * Monto del préstamo necesario : ........
    * Propósito del préstamo: ............
    * Duración del préstamo : ............
    * Fecha de nacimiento: .......
    * Sexo : ................
    * Estado civil : ........
    * Del pariente más cercano : ...............
    * Ingreso mensual : ......
    * Teléfono : ................
    * Fax : ..............
    * Código postal: .........
    * Teléfono móvil / celular : .........
    * Internet en casa ............
    * E -mail : .......................
    Su número de identificación personal ( copia escaneada de la licencia de conducir o
    Se necesita Internacional Pasaporte / Tarjeta i.d )

    En reconocimiento a estos detalles, Le enviaremos nuestros términos junto con calendario de pagos y si usted está de acuerdo con los términos y condiciones, usted está parado para obtener su préstamo dentro de 24 horas . Esto depende de su gravedad y la urgencia de obtener el préstamo.
    póngase en contacto con nosotros ahora : andrewsmithloanfirm@gmail.com
    mejor sentido,
    Sr. Andrew Smith

    RispondiElimina
  113. Sono Abdul-Hamid Musa un prestatore di prestito di ABDUL-HAMID FINANZA, Offriamo sia prestiti personali e commerciali con base di capitale tra la somma di €1.000,00 per €300.000.000,00 Dollari USA, Euro europee o Sterline per gli individui, le imprese e cooperare corpi, Indipendentemente il loro stato civile, sesso, religione, posizione, ma dovrebbe essere mezzi legali di rimborso del prestito entro il termine previsto e deve essere degno della fiducia con tassi di interesse più basso del 3%.
    email: abdulhamidfinance@yahoo.com

    RispondiElimina
  114. Buon giorno,

    Sono Abdul-Hamid Musa un prestatore di prestito di ABDUL-HAMID FINANZA, Offriamo sia prestiti personali e commerciali con base di capitale tra la somma di €1.000,00 per €300.000.000,00 Dollari USA, Euro europee o Sterline per gli individui, le imprese e cooperare corpi, Indipendentemente il loro stato civile, sesso, religione, posizione, ma dovrebbe essere mezzi legali di rimborso del prestito entro il termine previsto e deve essere degno della fiducia con tassi di interesse più basso del 3%.
    email: abdulhamidfinance@yahoo.com

    DATI DEL RICHIEDENTE

    * Nome del richiedente:
    * Indirizzo del richiedente:
    * Paese:
    * Città:
    * Sesso:
    * Stato civile:
    * Età:
    * Importo:
    * Prestito Durata:
    * Reddito mensile:
    * Occupazione:
    * Tel:
    * Mobile:
    * Numero di domande:
    * Parli inglese?
    * Hai applicato prima?

    attendiamo la vostra risposta urgente.

    Cordiali saluti,
    Mr. Abdul-Hamid
    M / D Finance Abdul-Hamid

    RispondiElimina
  115. Ciao,

    Sono Mark Jesse un prestatore di prestito privato e sono qui per fare i vostri sogni di ottenere un prestito si avvera. Hai bisogno di un prestito urgente? Bisogno di un prestito per pagare i debiti? Bisogno di un prestito per espandere la vostra attività o avviare un'impresa presumibilmente quindi siamo qui per voi con un prestito con basso tasso di interesse più basso del 3% e si può ottenere un prestito di $ 1.000 a $ 100.000.000 00 e una durata del prestito massimo del 50 anni. Allora contattaci subito attraverso
    Email: Markjesseloanfirm@yahoo.com

    Mark Jesse

    RispondiElimina
  116. Avete bisogno di un prestito ? Avete bisogno di un prestito per avviare un'impresa ? Avete un business e avete bisogno di un prestito per l'allargamento struttura ? Sei in ogni disordine finanziario e hai bisogno di un prestito ? ? ? Avete bisogno di un prestito per cancellare i debiti ? Qualunque siano le vostre problemi di prestito potrebbero essere , ecco che arriva il vostro aiuto come offriamo prestiti a basso tasso di interesse e conveniente . Contattateci oggi a jplenders@blumail.org , Jplenders@live.com per maggiori dettagli.

    RispondiElimina
  117. Dear Sir / Madam,

    Mi piace introdurre la mia auto al più presto, il mio nome è Mr.Christopher lungo, io sono l'Amministratore Delegato (MD) Lenders Preziosi do mutui prestito a basso tasso di interesse del 3%, io dare prestiti personali, Affari Prestiti espansione, Prestiti Business Start-up, Istruzione Prestiti, prestiti di consolidamento del debito, capitale di rischio, prestiti di denaro duro, anche a quelli con Bad Credit, ETC, offriamo prestito che vanno
    da un importo minimo di cinquemila sterline (£ 5.000,00) e ad una Rang massimo di dieci milioni di sterline (£ 10.000.000,00) per maggiori informazioni scriveteci subito a preciouslenders@gmail.com

    RispondiElimina
  118. Saluti a tutti là fuori,

    Io porto una buona notizia direttamente a casa tua, Il mio nome è la signora Nania Chris Sono un prestatore di prestito privato, offriamo privati ​​e business con, con tassi d'interesse minimi annuali a partire da 2% entro 1 anno a 28 anni di rimborso Periodo di durata a qualsiasi parte del mondo. E Diamo i prestiti all'interno della gamma di $ 1.000 a $ 100.000.000,00 prestiti USD.Our sono ben assicurati e la massima sicurezza è la nostra priorità, le persone interessate devono contattare noi, oggi al via Email (nania_chris@yahoo.com)

    Saluti
    La signora Nania Chris

    RispondiElimina
  119. Ciao Amato Popolo,

    Sono la signora Mary Smith sto scrivendo questa lettera perché sono davvero grato per quello che la signora Clara Morgan ha fatto per me e la mia famiglia, quando pensavo che non c'era speranza è venuta e rendere la mia famiglia sentire di nuovo vivo da noi leader prestito a basso interesse tasso del 2% non ho mai pensato che ci sono ancora finanziatori prestito autentiche in Rete, ma con mia grande sorpresa ho ottenuto il mio prestito senza perdere molto tempo, quindi se siete lì fuori in cerca di un prestito di qualsiasi importo vorrei che per email VIA (clara_morgan@outlook.com) vi auguro tutto il successo

    grazie
    La signora Mary Smith

    RispondiElimina
  120. Salve.. trovo molto interessante l'articolo e mi complimento per la gestione del sito.... ho una domanda riguardo alla mia posizione fiscale... appartengo al regime dei superminimi , ho aperto la partita iva a gennaio del 2013 ... e a febbraio 2014 ho compiuto 35 anni... il prossimo anno rientrerò a regime normale o posso usufruire per 5 anni del regime dei superminimi?... ho trovato diverse discussioni su internet ma esempi come il mio caso non ne ho trovati .. e le notizie che girano sono un po discordanti....

    La ringrazio anticipatamente

    RispondiElimina
  121. FINANCIAL SERVICE ANNOUNCEMENT Good Day Sir/Madam:
    Getting a legitimate loan have always been a huge problem To clients
    who have financial needs. The issue of credit and collateral are
    something that clients are always worried about when seeking a loan
    from a legitimate lender. But WORLD WIDE LOAN has made that difference
    in the lending industry. We can arrange for a loan from the range of
    $5,000. to $500,000.000

    Our Services Include the Following:
    Debt Consolidation
    Second Mortgage
    Business Loans
    Personal Loans
    International Loans

    No social security and no credit check, 100% Guarantee. All you have
    to do is let us know exactly what you want and we will surely make
    your dream come true. WORLD WIDE LOAN. says YES when your banks say
    NO. Lastly, we fund small scale loan firm, intermediaries, small scale
    financial institutions for we have unlimited capital. For further
    details to go about procuring a loan contact us, Kindly respond
    immediately to this (jimluiseloanfirm@gmail.com)

    BORROWERS INFORMATION'S:
    First Name:
    Last Name:
    Country:
    Contact Address:
    Current Position Held at Place of Work:
    Monthly income:
    City/Zip Code:
    State:
    Gender:
    Date of birth (yyyy-mm-dd):
    Nest of kin:
    Tel:

    LOAN INFORMATION
    Amount Needed:
    Purpose For The Loan:
    Loan Term & Duration:
    Telephone:
    Name Of Company (For company owners)::.....
    Your international pass sport or drivers license is:
    Have you applied for loan before (yes or no)..

    Best Regards.
    Mr Jim Luise

    RispondiElimina
  122. Avete bisogno di prestito? in caso affermativo si prega di tornare a noi via email;georgeanderson.loanfirm255@gmail.com

    offerta di prestito.

    RispondiElimina
  123. Ciao,

    Per introdurre correttamente me, io sono il signor James Carl un creditore privato mi danno fuori di prestito a tasso di interesse del 3%. Questa è una opportunità finanziaria a portata di mano, si applica oggi e ottenere il vostro prestito veloce. Ci sono molti là fuori in cerca di opportunità finanziaria o di assistenza in tutto i luoghi e tuttora ancora non sono in grado di ottenere uno. Ma questa è una opportunità finanziaria a casa tua passo e come tale non può permettersi di perdere questa opportunità. Questo servizio è rendere sia per gli individui, società, uomini e donne d'affari. L'importo del prestito disponibili varia da qualsiasi quantità di vostra scelta Per maggiori informazioni contattaci via email: jamescarlloanfirm@yahoo.com

    sito web: www.jamescarlfirm.webs.com

    PRIMA INFORMAZIONI NECESSARIE

    Nome completo ....................................

    Personal Numero di telefono ............................

    Paese ...........................................

    Indirizzo ......................................

    Stato ..............................

    Età .............................................

    Avete applicato prima? .......................

    Civile ................................. Stato

    Importo del prestito necessario come prestito .....................................

    Prestito Durata .................................

    Occupazione ....................................

    Reddito mensile .............................

    Volentieri Attendo vostra risposta rapida,

    Warm Regards,
    Mr James Carl

    RispondiElimina