1400 persone hanno sottoscritto la nostra lettera agli Ordini Professionali: leggila qui!

giovedì 24 maggio 2012

Leopoldo ci risponde

Le nostre mail hanno sortito un piccolo effetto,  il Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti ci ha risposto, seppur indirettamente, con un comunicato stampa del 22 maggio pubblicato da alcuni siti.


Ringraziamo l'arch. Freyrie per aver accolto e risposto alle nostre proposte, siamo consapevoli del fatto che l'ordine non sia un ente astratto ma un organismo di rappresentanza, democraticamente eletto da tutti gli iscritti e su cui gli iscritti possono effettuare la propria vigilanza ed apportare il proprio contributo. Per questo IvaSeiPartita continuerà ad interessarsi per vedere attuati i propositi del CNA sulle nostre proposte.



Crediamo inoltre che ritenere insufficiente l'operato degli ordini, anche in termini di vigilanza sul fenomeno delle finte partite iva, non sia demagogia o pressappochismo, ma una lettura realistica e certamente non compiaciuta.

Ribadiamo al Presidente Freyrie che la situazione degli architetti italiani contrattati attraverso finte partite iva è reale e necessita di interventi urgenti e non può essere demandata esclusivamente alle future commissioni deontologiche, anche perchè i datori di lavoro e committenti spesso non sono iscritti all'Ordine e quindi non rispondono ad esso del proprio operato, ma alla legge dello Stato. Perciò continuiamo a non comprendere l'ostilità del Presidente nei confronti del riconoscimento dell'esistenza di questo fenomeno anche per gli iscritti agli Ordini Professionali.


Leggete il comunicato del Presidente Freyrie; che ne pensate?
Giovani architetti? "rivolgetevi a noi"
Leggete l'articolo su Lavori Pubblici

Riforma del lavoro e Partite IVA: Il movimento “IVA sei partita” contro Freyrie


5 commenti:

  1. Che dire?
    Non so se una pagina nazionale delle offerte di lavoro possa essere più utile di quelle degli ordini provinciali, tra l'altro l'Ordine degli architetti di Roma (ripresa pari pari dal sito vww.professionearchitetto che già svolge questo "servizio" a scala nazionale) la ha "momentaneamente" sospesa dopo che qualcuno di noi ha fatto notare lo scarso o inesistente rispetto di deontologia, norme sul lavoro, decenza, diritti umani e degli animali che gran parte di quegli annunci nascondevano; adesso c'è solo un triste "il servizio è sospeso", sciagura a voi!
    Certo, servirebbero prima di tutto le regole in base alle quali si distingue un'offerta di collaborazione seria da una proposta sconcia e, solo dopo, qualcuno che filtri tali offerte e se è il caso segnali quelle troppo esagerate o si faccia qualche domanda su alcuni studi che hanno la "rubrica fissa" alla ricerca di carne da cannone. Ho visto studi dove c'è una altissima "mortalità" di disegnatori, e alcuni sono tra quelli che pubblicano più spesso annunci.
    Forse sui "contratti tipo" su cui si sta lavorando, come dice l'arch. Freyrie, potremmo dare qualche suggerimento e portare qualche testimonianza di "vita vissuta".
    La deontologia: si, le statistiche saranno in linea con le condanne penali in Italia (che comunque non mi sembra una cosa di cui vantarsi troppo), resta il fatto che in un ambito ristretto e intrecciato come quello dei titolari di studi di architettura, che spesso sono anche professori universitari, o colleghi di golf, , o confratelli di qualcosa - e che sono sicuramente più rappresentati di noi all'interno degli ordini, tant'è che finora le nostre richieste-proteste-proposte sono state accolte dal silenzio -, un arch. pinco pallino che si azzarda a denunciare un abuso si troverà le porte di tutti gli studi del Regno chiuse per sempre.
    Io un salto a Perugia lo farei, voi che ne pensate?

    AUTOCADaver

    RispondiElimina
  2. forse non è il posto giusto. ma vi chiedo ugualmente: avete ricevuto anche voi una mail -sulla posta certificata - di invito ad un questionario sulla professione dell'architetto in europa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ho cestinato in quanto pareva che si parlasse solo dipendenti non vi era chiaramente riferimento alla p iva come possibilità lavorativa...

      Elimina
    2. a dirla tutta ho segnato che da contratto (ua-ha-ha-ha!!) ho un impegno di zero ore e in realtà ne faccio 45 settimanali (almeno)...
      spero che in questo modo salti fuori l'incongruenza.

      Elimina
  3. Bé non mi sembra male per destabilizzare il sistema, forse però il tuo questionario lo metteranno semplicemente tra "incongruenti". Ma è possibile vedere le domande di questo questionario, Iva voleva divertirsi un pò!

    RispondiElimina