1400 persone hanno sottoscritto la nostra lettera agli Ordini Professionali: leggila qui!

domenica 30 settembre 2012

Annunciazione: Associat' Iva


Cari Ivi e Ive di tutta Italia,

in questi ultimi tempi il gruppo di Roma si è riunito per valutare l’opportunità di costituirsi in  associazione “Iva sei partita”, e di passare quindi dallo stato di blog informale a qualcosa di più strutturato.

I motivi per la creazione dell’associazione sono

·  diventare un interlocutore meno "astratto" di come siamo ora nei confronti di ordini professionali e istituzioni in genere

·      farci sentire come soggetto riconosciuto e riconoscibile

·      raccogliere adesioni e proposte per ampliare l’effetto delle iniziative e fondi per finanziarle, in aggiunta al volontariato e all’autofinanziamento dei singoli che ci ha portati fin qui

·    strutturare un gruppo organizzato e coeso capace di portare avanti e proporre progetti e iniziative condivise

·      provare, in misura del numero delle adesioni, a fare “massa critica” per superare le obiezioni di chi ci vuole dipingere come minoranza marginale e poco rappresentativa della situazione reale, all’interno degli ordini professionali e nel mondo del lavoro

·     espandere le nostre iniziative a livello nazionale, attraverso la creazione di gruppi che operano in altre città e conoscono le condizioni di lavoro esistenti, dalla scala generale del loro territorio fino alle situazioni di singoli grandi e piccoli abusi che difficilmente possono essere affrontati da soli

·     creare, attraverso la nostra rete, uno strumento per affrontare e risolvere problemi comuni a tutti, come la sostanziale condizione di precariato mascherato da libera professione, le difficoltà incontrate da chi decide di tentare di svincolarsi da tale condizione e intraprendere la libera professione, l’assenza di potere contrattuale nei confronti di datori di lavoro pubblici e privati, gli impedimenti che affronta chi esce dalle università e si trova proiettato in un meccanismo di sfruttamento, e tutti gli ostacoli che vengono altrimenti oscurati da chi istituzionalmente dovrebbe farsi carico della loro rimozione

Ad oggi abbiamo una bozza di statuto che è solo un punto di partenza, una struttura formale necessaria alla costituzione dell’associazione, che è nata attorno ad un gruppo di architetti e ingegneri, ma che è aperta alle proposte di tutti coloro che vogliono contribuire. I tempi stringono, fateci sapere cosa pensate e aiutateci a dare una forma condivisa a Iva sei partita.

Per finanziare le spese organizzative necessarie e le prossime iniziative (che speriamo verranno anche da vostre proposte) abbiamo deciso di tentare la via del “crowdfunding” o finanziamento dal basso, una sorta di “colletta online” in cui chi si riconosce in un progetto decide di sostenerlo con una piccola donazione, che nel nostro caso potrebbe coincidere con la quota di iscrizione. Stiamo studiando le diverse modalità e opzioni presenti in rete, quindi invitiamo chi abbia già avuto esperienze in questo campo a darci qualche suggerimento, e tutti gli altri a incoraggiarci sulla direzione presa.

A breve vi  daremo un resoconto dei risultati di questo appello e delle altre iniziative future.


11 commenti:

  1. uè marì, marì!
    Ben fatto

    RispondiElimina
  2. io ci sono! e ovviamente contate anche sul mio contributo per il finanziamento delle spese. piuttosto vorrei che il gruppo si allargasse oltre i confini della capitale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da Perugia e Ravenna (sono burocraticamente ubiquo) ci sono pure io! Contatemi

      Elimina
    2. Io scrivo da Bari. Spero ci siano colleghi pugliesi interessati......

      Elimina
    3. anche io dalla Puglia!

      Elimina
  3. mi unisco anch'io al gruppo cosi copriamo anche verona e dintorni.
    Abbiamo bisogno di sentirci rappresentati in una nuova Associazione/sindacato che risulti indipendente dagli Ordini, Istituzioni e Inarcassa che falsano, a vantaggio di pochi, la realtà della nostra professione.

    RispondiElimina
  4. Io sono di Perugia e ci sto! Ho anche modo di organizzare degli incontri a Firenze. Fateci sapere di più :)

    RispondiElimina
  5. Ciao, sono Leonardo Checcaglini, Firenze. Noi da qua, altri colleghi ed io, osserviamo le iniziative di Marco mentre cerchiamo di organizzare le nostre. Sono in buona compagnia (Beppe Rinaldi e Giovanni Loi).
    Sulla base di altre esperienze avrei da osservare, a tutto vantaggio della chiarezza, che per avere entusiasti associati, unità di intenti e rappresentatività si dovrebbero mettere in fila (ma forse, potendo leggere la bozza di programma/statuto, si sta già facendo) obiettivi definiti e chiari e ipotesi di azioni sostenibili e con possibilità di successo. Guardandoci intorno, sempre alla ricerca di "compagni di viaggio" ci pare (mi pare soprattutto) che il solo numero non sia sufficiente per fare massa critica. Mi verrebbe da parafrasare dicendo che potrebbe non bastare una massa critica un po' troppo ACRITICA!
    Saluti e coraggio!

    RispondiElimina
  6. grazie per le vostre adesioni e suggerimenti. Il nostro intento è quello di riuscire a strutturare una rete IVASeiPartita anche in altre città e per farlo dobbiamo organizzare delle metodologie di azione condivise e un modo di veicolare documenti, iniziative, scritti ecc...
    Per Luigi, Pietro, Viviana e Antonio scriveteci alla mail in modo da poter organizzare IVA veronese, perugina, ravennese (?), milanese, ecc..
    Per quanto riguarda la massa "Critica" "Acritica" hai ragione Leonardo, però la maggiore difficoltà è quella di districarsi in un pulviscolare vortice di informazioni, e IvaSeiPartita nasce per questo, per dare un supporto chiaro e determinato, perchè solo attraverso la consapevolezza si ha la possibilità di elaborare un personale opinione critica. E ci vuol del tempo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok, io ho già scritto altre volte ad IVA per proporre iniziative come quella della lettere alla Fornero che poi purtroppo non ha portato al risultato sperato ma non certo per mancanza di impegno da parte di tutti noi IVI e sono pronto ad aderire e proporre iniziative del blog iniziative anche per Firenze (tra l'altro ho visto che ci sono molti altri di Firenze) dove risiedo e lavoro (poco al momento come molti!). Credo comunque che bisognerebbe agire in tempi stretti anche perchè molti di noi stanno invecchiando nella speranza di vedersi riconoscere delle condizioni lavorative ed economiche decenti. non è una critica a gli sforzi che sono stati fatti da voi IVAltri, solo uno sfogo per cercare di unire le forze e cominciare a organizzare proposte incisive e immediatamente attuabili. comunque io ci sono.

      Elimina
    2. Ciao Luigi, puoi scriverci a info@ivaseipartita.it in modo che possiamo ricontattarti per organizzare una riunione a Firenze? Si sta configurando un gruppetto da quelle parti.

      Elimina