1400 persone hanno sottoscritto la nostra lettera agli Ordini Professionali: leggila qui!

giovedì 10 gennaio 2013

Previdenze impazzite





Abbiamo ricevuto da Gap, Gruppo Assegnisti e Precari della Ricerca di Pavia, un comunicato in cui ci narrano una storia piuttosto paradossale riguardo ai contributi Inps Gestione Separata. Storie del genere si fatica a credere che possano accadere in uno Stato di diritto. Stiamo provvedendo a dare la più larga diffusione possibile al racconto di quanto sta accadendo, e ci rendiamo disponibili a partecipare ad azioni congiunte.
A breve, inoltre, pubblicheremo sia sul nostro sito che tramite "Il Giornale dell'Architettura" una serie di interventi sulla riforma Inarcassa.


Circa due anni fa alcuni di noi hanno scoperto lacune significative negli estratti conto INPS (fino al 50% dei contributi totali versati). Ben presto ci siamo accorti che il problema riguarda tutti i lavoratori precari, su scala nazionale.

Il problema è riconducibile alla malagestione del database della gestione separata INPS, il fondo pensionistico a cui sono iscritti tutti i precari.

Il risultato è che moltissime lavoratrici precarie in maternità ricevono indennità ridotte (i.e. 500 euro su uno spettante di 1200), oppure non le ricevono in toto perché non viene raggiunto il limite contributivo. La stessa situazione si riscontra per l’indennità per congedo parentale, per l’indennità di malattia, per gli assegni al nucleo familiare, ed anche per le future pensioni.

Da un incontro tenutosi di recente al quale hanno partecipato il Gruppo Assegnisti dell’Università di Pavia, i dirigenti dell’Ufficio Gestione Flussi dell’INPS di Pavia, i dirigenti dell’Ufficio Previdenza del nostro Ateneo ed i sindacati, è emerso che:

1) le INPS locali non sono in grado di correggere la situazione;

2) l’INPS nazionale, pur essendo pienamente consapevole da anni della gravità del problema, non è ancora stato in grado di risolverlo, proponendo come unica soluzione improbabili e costose riprogettazioni del database.

Inoltre, è in corso la fusione tra INPS e INPDAP, la cassa previdenziale dei dipendenti pubblici. La Gestione Separata dell’INPS vanta un bilancio positivo e sorge il sospetto che questa situazione faccia comodo, e che qualcuno possa coltivare l’idea di utilizzarla a vantaggio delle casse del futuro ente SuperINPS, naturalmente a spese dei soliti noti: i lavoratori precari.

Riteniamo quindi opportuno informare l’opinione pubblica di questa situazione attraverso la Vostra voce.



Volete sapere come si controlla l'estratto conto Inps? Guardate qui:
http://gasp11.blogspot.it/2013/01/come-ottenere-e-come-interpretare.html


Ringraziamo quanti stanno provvedendo a raccogliere l'allarme di Gap:

la CGIL giovani: http://www.nonpiu.it/2013/01/14/aaa-cercasi-contributi-scomparsi/

il Corriere della Sera: http://nuvola.corriere.it/2013/01/12/lettera-alla-nuvola-le-lacune-dellinps-sui-nostri-conti/

100 passi: http://100passi.globalist.it/Detail_News_Display?ID=47238&typeb=0&Buchi-Gestione-Separata-INPS

Coordinamento Precari Università: http://coordinamentoprecariuniversita.wordpress.com/2013/01/10/avete-controllato-la-vostra-posizione-inps/

Acta: http://www.actainrete.it/2013/01/gestione-separata-nessuna-prestazione-perche-i-contributi-versati-sono-spariti/

La Provincia Pavese: http://laprovinciapavese.gelocal.it/cronaca/2013/01/14/news/ateneo-caos-contributi-mille-precari-coinvolti-1.6344188

Roma che verrà: http://www.romacheverra.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=2627%3Ada-pavia-a-roma-se-i-contributi-non-si-versano-si-spera-basti-segnalarlo&Itemid=60

La Furia dei Cervelli: http://furiacervelli.blogspot.it/2013/01/a-pavia-luniversita-non-riconosce-la.html

Nessun commento:

Posta un commento